Industria e Finanza

Lotus
Nuovi investimenti per la sede di Hethel

Lotus
Nuovi investimenti per la sede di Hethel
Chiudi

Grazie a una nuova iniezione di capitali, la Lotus ha potuto aggiornare lo storico sito di Hethel per supportare le attività della divisione Lotus Engineering: la società di consulenze tecniche del marchio britannico è giunta al quarantesimo anno di vita e sarà presto spostata nella sua nuova sede situata all'interno dell'Università di Warwick.

Orizzonti allargati. Gli investimenti includono nuove attrezzature per la prototipazione dei componenti e per i test dedicati ai powertrain, sia tradizionali sia elettrici: questi ultimi possono ora contare su una sala prova dedicata per testare motori, trasmissioni ed elettronica di controllo. Sono stati inoltre aggiornati i sistemi per la verifica delle emissioni in modo da rispondere ai più recenti standard internazionali. Tutti questi elementi consentiranno di ampliare i servizi che la Lotus Engineering potrà offrire a terze parti, spaziando dalla meccanica all'aerodinamica fino all'interfaccia uomo-macchina sia per modelli tradizionali sia per quelli elettrificati. 

Al via la produzione di una nuova sportiva. Anche il circuito di prova di Hethel ha subito un interessante aggiornamento: pur conservando il disegno originale della pista da 3,5 km, la Casa ha provveduto a installare delle nuove barriere di sicurezza e un nuovo sistema di telecamere di controllo. Qui, infatti, sono state recentemente realizzate delle aree dedicate all'assemblaggio dei veicoli, dove saranno costruite sia la serie limitata di 130 esemplari dell'hypercar elettrica Evija sia un nuovo modello che la Lotus prevede di presentare nel 2021: potrebbe trattarsi di una nuova sportiva compatta, visto che l'attesa Suv sarà invece prodotta in Cina.

COMMENTI