Industria e Finanza

Auto elettriche
Foxconn punta a fornire componenti e servizi per il 10% del mercato

Auto elettriche
Foxconn punta a fornire componenti e servizi per il 10% del mercato
Chiudi

La Foxconn, azienda produttrice di dispositivi high tech e famosa sopratutto per l'assemblaggio degli iPhone, ha progetti ambiziosi anche per il mercato delle auto elettriche. I suoi obiettivi sono stati delineati dal presidente Liu Young-way: l'azienda taiwanese punta a fornire componenti e servizi per il 10% del mercato mondiale dei veicoli a emissioni zero tra il 2025 e il 2027. 

Trattative in corso. La Foxconn (il cui nome ufficiale è Hon Hai Precision Industry) è attualmente il maggior produttore al mondo di apparecchi di elettronica di consumo con una quota che sfiora il 40% a livello globale. Grazie a oltre 800 mila dipendenti, assembla componenti e prodotti finiti per le maggiori realtà mondiali del settore, tra cui, oltre ad Apple, anche Amazon, Microsoft, Motorola, Dell, Sony, Nintendo e Nokia. Negli ultimi anni, la compagnia ha deciso di sfruttare le proprie competenze produttive e ingegneristiche per approfittare dello sviluppo di diversi altri settori, come la robotica, la biomedica e il comparto dell'auto elettrica. In tale strategia rientrano le trattative avviate con più costruttori per valutare un'eventuale collaborazione. A gennaio, per esempio, è stata ufficializzato un negoziato con la Fiat Chrysler. L'obiettivo della Foxconn non è, comunque, quello di costruire le auto ma solo di assemblare le componenti chiave e di stringere partnership con i vari costruttori interessati. Liu non ha fornito indicazioni precise relativemente alle controparti coinvolte nelle trattative, ma ha comunque parlato di colloqui "relativamente positivi". 

Nel 2024 la prima batteria allo stato solido. "Vogliamo spingere l'industria dei veicoli elettrici di Taiwan nel mondo", ha aggiunto il numero uno della multinazionale. "Hon Hai deve preparare la sua piattaforma aperta il prima possibile. Dobbiamo muoverci velocemente per conquistare quote di mercato e realizzare componenti chiave per veicoli elettrici, tra cui batterie e dispositivi di connessione, da fornire ai produttori di automobili". Liu non ha indicato obiettivi di fatturato ma ha comunque comunicato un numero emblematico: la Foxconn punta a fornire componentistica per circa 3 milioni di veicoli alla spina. Neanche la tempistica del progetto è chiara. Al momento sappiamo solo che l'azienda ha in programma di lanciare nel 2024 la sua prima batteria allo stato solido per auto elettriche. 

COMMENTI