Polestar: in Francia stop alle vendite per una causa con la Citroën - Quattroruote.it
Industria e Finanza

Polestar
Stop alle vendite in Francia per una disputa legale con la Citroën

Polestar
Stop alle vendite in Francia per una disputa legale con la Citroën
Chiudi

Nuovi problemi per la Polestar dopo il richiamo a inizio ottobre di tutte le elettriche già consegnate. Secondo quanto riportato da Automotive News, la vendita dei veicoli del marchio svedese in Francia è stata bloccata a causa di una disputa legale con la Citroën relativa al logo.

La sentenza. In particolare, un tribunale francese ha chiuso una causa risalente al 2017 stabilendo che l'emblema della Polestar è talmente simile nel nel design al double chevron del marchio di gruppo PSA, come anche al logo della DS, da poter determinare confusione nei potenziali clienti. Il tribunale, inoltre, ha condannato gli svedesi a pagare danni per 150.000 euro alla Citroën e spese legali per 70 mila, vietando l'utilizzo del logo in Francia per sei mesi.

Sito bloccato. La sentenza ha dunque bloccato le iniziative commerciali e di marketing avviate in Europa per la Polestar 2, la berlina elettrica prodotta in Cina e diretta concorrente della Tesla Model 3 nei mercati di Cina, Europa e Stati Uniti. Il nuovo modello a emissioni zero è disponibile nel Vecchio Continente dalla fine di luglio, ma i francesi al momento non possono nemmeno configurarla attraverso il sito internet: "Il sito della Polestar non è accessibile al pubblico francese a causa delle restrizioni territoriali sull'uso dei marchi francesi n. 016898173 e n. 01689532", si legge all'indirizzo della pagina. Le vendite oltralpe della Polestar 2 potrebbero riprendere all'inizio dell'anno prossimo, ma - riporta Automotive News - non è chiaro se la berlina sarà disponibile né tantomeno se gli svedesi saranno costretti a cambiare il logo per commercializzare le loro vetture in Francia. Per ora, la Polestar si è limitata a sottolineare di non essere operativa sul mercato transalpino, di non essere intenzionata, al momento, ad avviare attività commerciali e di non poter comunicare ulteriori dettagli a causa di una "questione legale in corso".

Il rifiuto svedese. Nel settembre del 2017, secondo i documenti del tribunale francese, il gruppo PSA ha chiesto per la prima volta alla Volvo di interrompere l'uso del logo Polestar ricevendo un secco rifiuto. A Göteborg hanno ritenuto che i due marchi non fossero simili spingendo la Citroën prima a presentare un esposto all'Ufficio per la proprietà intellettuale dell'UE (Euipo) e poi ad avviare una causa in Francia, accusando la Volvo di violazione del marchio e concorrenza sleale, chiedendo inoltre di vietare l'utilizzo del logo della Polestar e un risarcimento danni di 320.000 euro. Il tribunale ha dato solo in parte ragione alla Casa francese: ha infatti dichiarato che i legami tra i due loghi "sembrano deboli", ma allo stesso tempo ha evidenziato come il double chevron sia in uso da quasi 100 anni e sia talmente noto in Francia da generare il rischio di confusione.

COMMENTI

  • MG FHA, vatti a rileggere questo articolo e i precedenti sui richiami di Polestar 2. Ciò che ho scritto l'ho letto sul web.
     Leggi risposte
  • @MG FHA: Il primo è dovuto ad un problema di sicurezza molto serio. Le Polestar 2 si spengono completamente in modo casuale e non si possono far ripartire in nessun moodi (si deve chiamare il carro attrezzi) e ciò avviene anche a velocità. La fortuna è che sua sterzo che freni continuano a funzionare, sennò....Le vetture che hanno avuto il difetto sono ferme da giorni e giorni, così la casa ha deciso che tutte le 2.200 auto consegnate saranno richiamate, per quello che sembra essere un problema software critico, che causa il crash del sistema operativo dell'auto. Poi l'altro c'è l'altro richiamo ma che in realtà è per due componenti coinvolte: una è l'inverter, l’altra il sistema High Voltage Coolant Heater (HVCH) impiegato per il riscaldamento della cabina e della batteria.
     Leggi risposte
  • Effettivamente il logo DS e Polestar si assomigliano parecchio.
  • E allora che dire dei loghi di Ferrari e Porsche, ambedue rappresentanti un cavallino rampante (e che si dice sia lo stesso)? Ingenera confusione nel cliente? Cioè uno pensando di comprare una Ferrari, si compra una Porsche? Ma scherziamo?
     Leggi risposte
  • Confusione nei potenziali clienti per cosa ?
  • Notizia della scorsa settimana riportata tempestivamente peraltro anche da altre testate italiane, strano che Quattroruote, ultimamente così attenta alle vicende francesi, si sia fatta sorprendere dagli eventi. .......... PS. Se si ricorderà la vicenda Gingo, con Fiat stoppata da Renault per l'assonanza con Twingo, e da cui poi è nata "l'epopea della Panda" altrimenti destinata a morire. Beh! allora vista la "lungimiranza" (virgolette) dei francesi in queste cose, non mi stupirei se la vicenda segnasse l'inizio del successo di Polestar....
     Leggi risposte