Regno Unito: stop alla vendita di auto endotermiche già dal 2030 - Quattroruote.it
Industria e Finanza

Regno Unito
Lo stop alla vendita di endotermiche sarà anticipato al 2030

Regno Unito
Lo stop alla vendita di endotermiche sarà anticipato al 2030
Chiudi

Boris Johnson ha confermato la sua intenzione di voler stoppare le vendite di nuove auto endotermiche a benzina e a gasolio a partire dal 2030, ovvero cinque anni prima di quanto lo stesso premier britannico aveva dichiarato in precedenza: lo ha anticipato il Financial Times.

Si salvano le ibride alla spina. Le intenzioni di Johnson sono note da tempo, così come la sua volontà di voler accelerare il più possibile le misure per raggiungere gli obiettivi sul clima, in particolare quello delle emissioni zero entro il 2050. Gli ultimi sviluppi, però, hanno aggiunto un dettaglio non certo irrilevante alla vicenda: dalle drastiche misure di Downing Street, infatti, si salveranno, nonostante la presenza nel cofano di un motore tradizionale, le auto ibride plug-in, inizialmente incluse nel piano.

Accelerazione bruciante. La decisione anticipa di ben 10 anni i tempi previsti all’inizio, quando l’esecutivo britannico aveva fissato come orizzonte il 2040 per lo stop all'immatricolazione delle endotermiche. Il nuovo programma mette l’intera filiera automobilistica locale di fronte a una sfida estremamente difficile: non solo perché sarà necessaria una riconversione molto più rapida, con l’elettrico al centro, ma anche perché il mercato dovrà avere modo di adattarsi, e non è detto che questo accada in tempi compatibili con quelli stabiliti dalla politica.

Scenario lontano dalla realtà. Oggi, nel Regno Unito le auto vendute sono per quasi il 74% a benzina o a gasolio, mentre le elettriche si fermano a una quota del 5,5% e le ibride di vario tipo si suddividono la restante parte. I numeri fotografano, dunque, una situazione ancora molto lontana dallo scenario ipotizzato da Johnson. Già in passato, quando il premier britannico aveva dichiarato di voler anticipare la misura al 2035, l’Ssmt (associazione che rappresenta produttori e commercianti di automobili locali) aveva evidenziato gli squilibri derivanti da una simile decisione, soprattutto in assenza di politiche ad hoc a sostegno del comparto per il repentino cambiamento di paradigma che dovrà affrontare.

Oltre tre miliardi per sviluppare la mobilità elettrica. Una parziale risposta l’ha data lo stesso primo ministro, sempre delle colonne del Financial Times. "È ora di pianificare una ‘green recovery’ (una ripresa all’insegna dell’ecologia, ndr)" ha detto Johnson, annunciando investimenti per 1,3 miliardi di sterline (1,46 miliardi di euro) nell’elettrico, con l’intenzione di indirizzare i fondi verso la creazione di nuovi punti di ricarica e nella produzione delle batterie. L’intero piano per la svolta green e il raggiungimento degli obiettivi sul clima mobiliterà nel complesso 12 miliardi di sterline (13,41 miliardi di euro). Secondo quanto promesso, il programma contribuirà inoltre a creare o sostenere 250 mila posti di lavoro altamente qualificati entro il 2030.

COMMENTI

  • I nostri governi amano parlare ma fanno poco per portarci nel futuro. La Cina ha il monopolio assoluto delle batterie grazie alla costruzione degli stabilimenti di trasformazione in patria, e all’acquisizione in tutto il mondo dei giacimenti dei minerali necessari a realizzarne le componenti principalmente cobalto e litio. Suggerirei quindi a Boris e ai suoi omologhi di creare poli di ricerca e produzione in sintonia con centri di ricerca e produttori di auto. Se ciò non avverrà la nostra mobilità sarà sostenibile in quanto avremo milioni di disoccupati visto che la Cina è pronta a inondare i mercati con auto elettriche (orribili) a basso costo. Green va bene ma attenzione a quando e quanto
     Leggi risposte
  • Beh se le dice BoJo allora dobbiamo credergli. La vedo molto dura. In fondo deve battere un colpo per distrarre dalla pandemia. Tipica strategia di comunicazione anglo/americana.
  • Finchè queste cose le dice Boris Johnson direi che non c'è molto da preoccuparsi. Di cose ne ha dette molte e spesso non avevano senso.
     Leggi risposte
  • Quando e se le vetture elettriche avranno raggiunto i volumi di ora delle vetture a combustione,i governati metteranno divieti perchè generano traffico,occupano spazio e fanno stare in coda i mezzi pubblici poi..diranno che le batterie esauste inquinano a parte il costo energia elettrica gravato da accise per compensare il calo vendite prodotti petroliferi.
     Leggi risposte
  • Rispondo qui a diverse persone,. L'inquinamento nelle grandi città ha molteplici origini, sia per PM che ossidi di azoto che CO2. Pe le polveri, come dimostrano diversi studi, ad esempio di Arpa Lombardia, intervengono diversi fattori, tra cui impianti di riscaldamento ed industriali, usura del manto d'asfalto, agricoltura. Discorsi simili si possono fare per ossidi di azoto e CO2. Circa la presunta pulizia dell'auto elettrica, bisognerebbe valutarla, come spero farà la comunità europea, alla luce del LCA, che considera l'intero inquinamento prodotto, dall'estrazione delle materie prime alla demolizione,: in tal caso l'auto elettrica raggiunge il punto di pareggio solo dopo molti anni di uso, rispetto ad una equipaggiata con motore termico. Probabilmente, piuttosto che accanirsi solo con l'auto, bisognerebbe avere l'onestà intellettuale di valutare molteplici opzioni per ridurre l'uso di combustibili fossili, come l'introduzione massiccia di pompe di calore per il riscaldamento nei grandi centri urbani: è una tecnologia già disponibile e può utilizzare le reti di distribuzione elettrica già esistenti. Bisogna poi considerare che l'auto è un mezzo inadatto alla mobilità individuale nei grandi centri urbani, per i problemi di parcheggio e congestione del traffico che il passaggio all'elettrico non risolverebbe certo: se tutte le auto che ora circolano a Milano fossero elettriche, la loro velocità media resterebbe di 14 km/h e non potrebbero certo accedere alle zone a traffico limitato. Termino qua per non annoiare....
     Leggi risposte
  • @ ROBERTO MARSIAJ, mi faccia capire, lei abita nella stupenda Schaffhausen e fa tifo per una delle nazioni più inquinate del pianeta❓I livelli d’inquinamento della Padania sono superiori a quelli di Wuhan ed attualmente vi sono diverse sanzioni in atto da parte dell’Europa, visto che l’Italia non fa alcun sforzo per abbassare i livelli d’inquinamento ... certo si può sempre far finta che le cose vadano bene ... come detto a me la storia del muro piace un sacco.
     Leggi risposte
  • Cmq qui si parla del UK, i soliti "teorici elettrofans" che vorrebbero analoghe leggi pure in italia dovrebbero passare dalle sterili parole scritte sui blog ai fatti concreti, ergo, cominciare ad aprire il portafogli, sganciare il proprio denaro e comprarle davvero le auto elettriche. E' di questi giorni il consuntivo che dice 1.8 % delle vendite totali nella penisola, nonostante i generosissimi incentivi di denaro pubblico. (date 10.000 € a fondo perduto ed erogati immediatamente per qualsiasi cosa e poi vedrete come volano le vendite, guardare bici e monopattini con "soli" 500 € che boom hanno avuto), mentre per le altre opere attualmente incentivate c'è solo la de_contribuzione fiscale diluita negli anni a venire.
  • Tutti però continuano a dimenticare che per fare questa svolta ci vuole un cambio radicale nell'urbanistica delle città, ma nessuno considera questo elemento che però è essenziale se si vuol passare in massa all'elettrico.
     Leggi risposte
  • Non se ne può più. Non si capisce perché le 2 cose non possano coesistere, lasciando libera scelta al consumatore. Anche perché, caricare l’auto elettrica da energia generata da centrali a carbone (vedasi est Europa che è l’opzione primaria nel 70% dei casi, tanto per fare un esempio) è tutt’altro che ecologico
     Leggi risposte
  • L'auto elettrica probabilmente si diffonderà non certo perchè razionale e amata dalla gente ma perchè verrà imposta con un perfido disegno di distruzione dell'industria europea. E c'è pure chi è entusiasta che ciò avvenga...
  • Tempo per la prima Alfa Romeo elettrica. Basta con i suv, serve la Giulia elettrica berlina e anche Station Wagon!
     Leggi risposte
  • questo succede quando si vogliono imporre dei prodotti che i consumatori rifiutano: in principio fu il dieselgate poi arrivarono norme sulle emissioni e sulle immatricolazioni proibitive(per non dire senza senso) ed infine visto che ancora c'è chi si ostina a comprare auto a motore termico invece che elettrodomestici a quattro ruote, si vietano le prime con tanti saluti a chi non potrà cambiare auto...
     Leggi risposte
  • Non ci sarà bisogno di imporre niente. Già entro pochi anni la maggior parte delle case automobilistiche eviterà di buttare soldi sull'endotermico e sul rispetto delle norme antinquinamento, anche perchè il produrre evs diventerà sempre più remunerativo.
     Leggi risposte
  • Secondo me la transizione verso l'elettrico è un trend evidente e solo nella fase iniziale, quando la curva dell'adozione dell'innovazione (Curva di Rogers) passerà, come sta già avvenendo, dagli innovators agli early adopters allora la crescita sarà esponenziale.
     Leggi risposte
  • Propongo la stessa cosa anche per l'Italia. Dobbiamo essere più innovativi se vogliamo essere competitivi anche in futuro. Solo coraggio e determinazione cambiano le cose. La nostalgia non serve a niente. L'auto elettrica è il futuro.
     Leggi risposte
  • Beh! "l’intera industria automobilistica locale", ...... Ora che l'altro ciuffo biondo dovrà (salvo sorprese) lasciare la Casa Bianca e quindi probabilmente non ci sarà il corridoio preferenziale UK/USA ipotizzato fin'ora, l'isolamento commerciale del UK è dietro l'angolo, dunque di " industria automobilistica locale" bisognerà prima vedere cosa sopravviverà e cosa no....
     Leggi risposte



  • FOTO


    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News https://video.player.edidomus.it/video/1/2/c2850f38-63b8-4397-bfc8-d991da56abb5?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News https://video.player.edidomus.it/video/1/2/1807d2c8-0fa0-4a52-8879-ad2e30c8da9a?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News https://video.player.edidomus.it/video/1/2/df1238b7-1cd1-4cb8-acf5-ca5fc8337b3e?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News https://video.player.edidomus.it/video/1/2/253cf716-80d8-4880-ab39-eabf3d118da3?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News https://video.player.edidomus.it/video/1/2/a95ae857-45f7-489b-860c-6e28e21f3203?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News https://video.player.edidomus.it/video/1/2/0e551540-8c39-4bd4-9c53-ff80a95b1f86?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News https://video.player.edidomus.it/video/1/2/753afb91-23a6-4832-ad30-4ff338b60128?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg Ford Mustang Mach-E: ecco com'è http://tv.quattroruote.it/news/video/ford-mustang-mach-e-ecco-com- News https://video.player.edidomus.it/video/1/2/6c30ff53-f367-4ad2-8f3d-bbaec152cf8b?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22651/THUMB.png Ferrari Roma, l'analisi stilistica: tutti i dettagli del design spiegati in esclusiva http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-roma-lanalisi-stilistica-tutti-i-dettagli-del-design-spiegati-in-esclusiva News https://video.player.edidomus.it/video/1/2/1e796388-f887-4d33-9e4e-a409c24906b4?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22651/THUMB.png https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/22651/THUMB.png
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22925/FAST LAP CORVETTE.jpg Il giro di pista della Chevrolet Corvette C8 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-giro-di-pista-della-corvette-c8 News https://video.player.edidomus.it/video/1/2/af2b964e-f99d-4d83-a0e4-556894578f94?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22925/FAST LAP CORVETTE.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/22925/FAST LAP CORVETTE.jpg

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca