Industria e Finanza

Stati Uniti
Hyundai e Kia concordano con l'Nhtsa una multa da 210 milioni di dollari

Stati Uniti
Hyundai e Kia concordano con l'Nhtsa una multa da 210 milioni di dollari
Chiudi

Le filiali nordamericane della Hyundai e della Kia hanno concordato il pagamento di una multa da 210 milioni di dollari (circa 176 milioni di euro) per il richiamo intempestivo di 1.6 milioni di propulsori a rischio incendio. L’Nhtsa (National Highway Traffic Security Association) aveva accusato le due Case coreane di aver riferito all’agenzia stessa informazioni imprecise in merito alla questione.  

Obbligati a investimenti nella sicurezza. Tra i due marchi affiliati, l’importo totale è stato così ripartito: la Hyundai ha pattuito un’ammenda complessiva di 140 milioni di dollari, di cui 40 vincolati all’implementazione di misure a tutela della sicurezza (un laboratorio di test e ispezioni sulla sicurezza sito negli Usa e nuovi sistemi informatici per la diagnostica), con un’ulteriore ammenda di 46 milioni prevista nel caso in cui la Casa le iniziative intraprese non soddisfino i requisiti stabiliti dall’Nhtsa; per la Kia, invece, la sanzione ammonta 70 milioni di dollari. Le multe concordate si riferiscono a campagne di richiamo risalenti al 2015 e al 2017, avviate per difetti di fabbricazione che potevano generare guasti al motore.

COMMENTI