Industria e Finanza

Gruppo Volkswagen
Prevent avvia una nuova causa negli Stati Uniti

Gruppo Volkswagen
Prevent avvia una nuova causa negli Stati Uniti
Chiudi

Nuovi sviluppi nella controversia tra il gruppo Volkswagen e la Prevent. Nel tribunale federale del distretto orientale del Michigan, la società bosniaca ha depositato una causa contro la statunitense Adient, lanciando al suo interno un duro attacco contro il costruttore tedesco, accusato di aver cospirato per denigrare l'operato della Prevent a mezzo stampa e per cancellarla dal mercato. 

I fatti. La disputa tra l'azienda bosniaca e il gruppo di Wolfsburg risale al 2016, quando il costruttore è stato costretto a sospendere temporaneamente le attività produttive in alcuni stabilimenti a causa della mancata fornitura di componentistica da parte della Prevent. Gli attriti tra le due parti hanno spinto la Volkswagen a chiudere, nel 2018, tutti i rapporti commerciali con il fornitore balcanico, che a sua volta ha intrapreso una serie di iniziative legali per ottenere un risarcimento danni. L'ultima causa mette nel mirino diversi manager di Wolfsburg, tra cui Ralf Brandstaetter, numero uno del marchio Volkswagen: secondo la Prevent, i dirigenti del gruppo automobilistico tedesco avrebbero organizzato una cospirazione, nome in codice "Progetto 1", per estromettere la Prevent dal mercato. In particolare, secondo la denuncia dell'azienda fornitrice, il costruttore avrebbe, così facendo, lanciato un "avvertimento ad altri fornitori" sulle conseguenze a cui questi andrebbero incontro nel caso in cui non accettassero "i termini e i prezzi anticoncorrenziali della Volkswagen". Da Wolfsburg hanno respinto le nuove accuse descrivendole come "senza fondamento". "Riteniamo che questa nuova causa sia solo l'ultima di una serie di tattiche di pressione - ha affermato la Volkswagen - in una disputa vecchia di anni, che segue un ampio contenzioso in Germania, dove Prevent Group ha ripetutamente perso in tribunale". 

COMMENTI