Industria e Finanza

Ford Europe
Addio all'endotermico entro il 2030: in gamma ci saranno solo elettriche

Ford Europe
Addio all'endotermico entro il 2030: in gamma ci saranno solo elettriche
Chiudi

La Ford imprime un colpo di acceleratore alle proprie strategie per l'elettrificazione annunciando, per le attività europee, una nuova roadmap: entro la metà del 2026, l'Ovale blu offrirà almeno una versione plug-in o elettrica per ogni modello, mentre lo step successivo, previsto entro il 2030, sarà il passaggio a un'offerta esclusivamente elettrica. Si tratta di obiettivi non dissimili da quelli già annunciati da altri costruttori, per ultima la Jaguar Land Rover

Le strategie globali. La Casa americana ha fissato orizzonti analoghi anche per i veicoli commerciali: entro il 2024, il costruttore offrirà una versione elettrica o ibrida plug-in per ciascun modello, mentre nel 2030 i due terzi delle vendite saranno a emissioni zero. I nuovi programmi per l'Europa rientrano a pieno titolo nelle più recenti strategie globali della Casa americana: pochi giorni fa, infatti, da Dearborn è stata annunciata la decisione di investire nell'elettrificazione almeno 22 miliardi di dollari fino al 2025, quasi il doppio rispetto a quanto stabilito nei precedenti piani. "Abbiamo ristrutturato con successo Ford Europa e siamo tornati alla redditività nel quarto trimestre del 2020. Ora ci stiamo avviando verso un futuro completamente elettrico", ha affermato Stuart Rowley, presidente della Ford Europe. 

L'alleanza con Volkswagen. Tra l'altro, l'elettrificazione della gamma del Vecchio Continente avrà una forte matrice tedesca, e non solo perché le attività europee della Ford hanno la loro sede a Colonia. La Casa americana ha, infatti, avviato da tempo un'alleanza con il gruppo Volkswagen che prevede una serie di collaborazioni industriali, a partire dalla condivisione della piattaforma Meb sviluppata dai tedeschi di Wolfsburg. La partnership stabilisce, in particolare, il lancio nel 2023 di una vettura elettrica prodotta in Europa e la possibilità di valutare la realizzazione di un secondo modello, sempre alla spina. 

Gli investimenti a Colonia. Sempre per sostenere gli sforzi nel campo dell'elettrificazione, la Ford ha intenzione di investire 1 miliardo di dollari (830 milioni di euro al cambio attuale) per ammodernare lo storico stabilimento di Colonia. I lavori trasformeranno l'intera struttura nel primo sito europeo dell'Ovale blu dedicato esclusivamente alla produzione di veicoli a batteria, che diventerà il polo di riferimento degli americani per la mobilità elettrica nel Vecchio Continente. “La trasformazione del nostro stabilimento di Colonia, sede delle nostre attività in Germania da 90 anni, sottolinea il nostro impegno per l'Europa - ha spiegato Rowley - e per un futuro moderno con i veicoli elettrici al centro della nostra strategia di crescita". Inoltre, per il presidente del consiglio di fabbrica, Martin Hennig, si tratta di un "segnale importante per l'intera forza lavoro", perché "offre una prospettiva di lungo termine ai dipendenti e allo stesso tempo li incoraggia a contribuire a plasmare questo futuro elettrico".

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Ford Europe - Addio all'endotermico entro il 2030: in gamma ci saranno solo elettriche

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it