Industria e Finanza

Brembo
Acquistata la spagnola J.Juan

Brembo
Acquistata la spagnola J.Juan
Chiudi

La Brembo, uno dei principali produttori italiani di componentistica per auto e moto, prosegue il suo percorso di crescita per linee esterne con una nuova acquisizione in Spagna. Pochi mesi dopo aver preso il controllo della danese Sbs Friction, l’azienda bergamasca ha sottoscritto un accordo per acquistare il gruppo J.Juan.

Le attività acquisite. J.Juan ha sede a Gavà, alle porte di Barcellona, e possiede quattro stabilimenti: tre in Spagna e uno in Cina. Queste fabbriche producono tubi freno, un componente strategico per la sicurezza dell’impianto frenante che integrerà l’attuale gamma di prodotti Brembo per il mondo delle due ruote. L’acquisizione, che sarà perfezionata nella seconda metà del 2021 con un esborso di 70 milioni di euro, consente all'azienda bergamasca di proseguire il proprio percorso "per diventare un autorevole solution provider", secondo le strategie impostate circa due anni fa dall’amministratore delegato Daniele Schillaci. 

La logica dell’operazione. L’acquisizione di J.Juan permetterà infatti all'azienda bergamasca di completare l’offerta di soluzioni per gli impianti frenanti per le moto e di ampliare la propria famiglia di brand in un settore in espansione. "Siamo orgogliosi di accogliere J.Juan nel gruppo Brembo", ha dichiarato il presidente Alberto Bombassei. "Questa operazione è in linea con la nostra strategia globale e segue la recente acquisizione di Sbs Friction in Danimarca. Continuiamo a investire con l’obiettivo di consolidare il core business delle moto. L’ingresso di J.Juan è per noi una grande opportunità, perché rafforza il nostro posizionamento di azienda sempre più orientata a proporre ai clienti soluzioni complete, integrate e di qualità".

COMMENTI