Industria e Finanza

Brembo
Nella Silicon Valley un centro per software e intelligenza artificiale

Brembo
Nella Silicon Valley un centro per software e intelligenza artificiale
Chiudi

La Brembo ha in programma di aprire nella Silicon Valley, in California, il suo primo centro di eccellenza: la nuova struttura del costruttore di impianti frenanti si chiamerà Brembo Inspiration Lab e costituirà un laboratorio sperimentale, concentrato principalmente nello sviluppo di competenze in ambito software, data science e intelligenza artificiale.

Accelera la digitalizzazione. L’apertura di questo centro rappresenta, per la Brembo, un ulteriore passo in avanti nel percorso per diventare un "solution provider" e per accelerare la digitalizzazione dell’azienda, uno degli obiettivi del piano strategico delineato dall’amministratore delegato Daniele Schillaci nel settembre del 2020. Il Brembo Inspiration Lab sarà operativo nel quarto trimestre del 2021 e accoglierà talenti anche, e soprattutto, al di fuori del settore auto e moto, in modo da favorire l’incontro e il mix di competenze differenti a beneficio dello sviluppo dei futuri impianti frenanti. Con il nuovo centro, la multinazionale bergamasca espande la propria presenza internazionale e cresce in Nord America, dove può contare sul sito produttivo di Homer e sul polo di ricerca e sviluppo di Plymouth, entrambi in Michigan.

Il commento dell'ad. Il nuovo sito rappresenterà, inoltre, un punto di riferimento per lo sviluppo tecnologico e commerciale delle relazioni di Brembo con i clienti presenti nella Silicon Valley. “È per noi una grande soddisfazione aprire il primo centro di eccellenza di Brembo proprio nella Silicon Valley”, afferma Schillaci. "Entriamo e investiamo nel luogo simbolo dell’avanguardia digitale a livello globale con il chiaro e ambizioso obiettivo di fornire la nostra risposta alle profonde trasformazioni in atto nel settore automotive. Siamo nell’era della gestione dei dati e dell’applicazione dell’intelligenza artificiale che offrono una grande opportunità per costruire il nostro futuro e rafforzare la nostra leadership tecnologica. Con il Brembo Inspiration Lab accogliamo la sfida di accrescere la cultura digitale dell’azienda e portare l’innovazione made in Brembo ancora più vicina ai nostri partner”.


COMMENTI

  • Ma non aveva già fatto il chilometro rosso, come centro di ricerca? Comunque, resto dell'idea che lavori a grosso valore aggiunto bisogna iniziare a portarli in Italia, se di vorrà avere un futuro.
  • Nei pressi di Bergamo non c'era spazio per aprire "Inspiration Lab", allora si sono fatti una capatina dall'altra parte del mondo.