Industria e Finanza

Renault
De Meo: "Con la Mégane EV si apre una nuova era"

Renault
De Meo: "Con la Mégane EV si apre una nuova era"
Chiudi

"Con la Mégane E-Tech Electric inizia una nuova era per la Renault, che mette a frutto l’esperienza di dieci anni nelle auto a batterie. Ed è anche una ripartenza dopo un periodo molto difficile". Parlando al Salone di Monaco, Luca De Meo fa il punto e traccia scenari futuri. "Con questo modello beneficiamo del know how, delle partnership tecnologiche avviate e dei vantaggi dell'Alleanza con Nissan, grazie alla quale abbiamo questa piattaforma molto flessibile, la Cmf-EV, in grado di supportare modelli più piccoli (come sarà la R5, qui esposta in forma di concept, ndr), ma anche più grandi, come Suv di segmento C e D", prosegue il numero uno del Gruppo transalpino. "La Mégane EV vuole parlare al cuore del mercato europeo, deve cercare di convincere gli automobilisti che invece di prendere l’ennesima Golf o Astra, possono considerare una vettura elettrica. Perché con le prestazioni che garantisce, questa può diventare una prima auto".

Effetto revival. Il design può essere la chiave di volta per rendere le elettriche più gradite al pubblico. Lo sa bene De Meo, che in Fiat nel 2007 ha lanciato la 500 e che ora ha voluto la R5 Prototype e ha già anticipato anche un remake della R4. "Se risvegli certi codici a cui la gente è abituata, che le persone ricordano", sostiene il top manager, "abbassi automaticamente le barriere".

2021-Renault-011

Ventaglio di soluzioni. Il futuro della marca Renault, dunque, sarà l’elettrico, ma non solo. "Abbiamo suggerito al governo francese di sostenere in ambito europeo la necessità di mantenere la tecnologia ibrida e di sostenere l’uso dei carburanti alternativi oltre il 2035", prosegue De Meo, che già in altre occasioni ha sostenuto la necessità di una transizione energetica graduale. "Noi ora abbiamo un'offerta completa. Dacia si concentra sulle soluzioni più economiche: il termico finché ci sarà la possibilità, anche con il bifuel benzina/Gpl; poi, dal 2023, l’ibrido. Alpine, invece, è sì votata all’elettrico, ma soprattutto alla passione, all’emozione, mentre con Mobilize andremo a offrire soluzioni di mobilità alternativa, per renderla più efficiente”.

Emergenza chip. Uno dei temi di cui a Monaco si è parlato molto è la mancanza di semiconduttori, che sta mettendo in gravi difficoltà tutti, gruppo Renault compreso. "Un lockdown in Malesia ha creato un nuovo stop ad alcuni fornitori, con enormi ritardi", spiega De Meo. "Speriamo che la situazione migliori nell’ultima parte dell’anno, ma credo che fino al 2022 inoltrato non supereremo davvero il problema. E comunque tutto ciò deve farci rivedere la catena dei fornitori: sarà necessaria una rilocalizzazione della produzione per evitare in futuro situazioni come queste".

2021-Renault-Luca-De-Meo-003

Il futuro dei saloni. Il gruppo Renault, insieme alle coreane Hyundai e Kia e alla Ford, è l’unico grande costruttore non tedesco presente alla rassegna di Monaco. "Quando abbiamo deciso di prendervi parte perdevamo 8 miliardi di euro", ha spiegato De Meo, "ma ho accettato perché credo molto in queste manifestazioni, che muovono l’economia e suscitano l’interesse della gente. Forse serve un po’ più di spettacolo, ma i motorshow restano importanti. L’industria dell’auto è l’unica che è stata capace di condividere il valore che crea con altri comparti. Mi auguro che si torni a farli, a Ginevra e anche a Parigi".

Ritorno alle competizioni. Per finire, un cenno al motorsport. "La scelta di portare Alpine in F.1 è dovuta alla grande visibilità che la massima formula garantisce", spiega De Meo. "Dunque è la nostra priorità. Ma essere competitivi, lì, è difficile. La sorpresa del podio alla 24 Ore di Le Mans ci sta facendo riflettere sull’opportunità di impegnarci di più in questa competizione: non tra le hypercar, ma forse nelle categorie inferiori. Vedremo in base ai nuovi regolamenti. E stiamo ragionando anche sui rally: le elettriche sono perfette per speciali di 50-100 km".

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Renault - De Meo: "Con la Mégane EV si apre una nuova era"

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it