Industria e Finanza

Ferrari
Al via una collaborazione con l'ex chief designer della Apple, Jony Ive

Ferrari
Al via una collaborazione con l'ex chief designer della Apple, Jony Ive
Chiudi

La Ferrari e la controllante Exor hanno avviato una collaborazione pluriennale con Jony Ive e Marc Newson, noti nel mondo del design per aver firmato lo stile di numerosi prodotti di successo della Apple

Chi sono. Ive, nato nel 1954 a Londra, ha lavorato per 27 anni a Cupertino arrivando a ricoprire la carica di chief designer per quasi 20 anni. In tale veste, ha contribuito a progettare dispositivi quali l’iPhone, l’iPod o l’iPad. Nel 2019 ha lasciato la multinazionale fondata da Steve Jobs per creare il collettivo creativo LoveFrom con Newson, designer di origini australiane che per cinque anni ha lavorato per la Mela morsicata, firmando anche lo stile degli Apple Watch. Entrambi hanno legami con il mondo dell’automobile e con l’Italia visto che si definiscono "collezionisti di Ferrari". Ive è anche membro della giuria del Goodwood Festival of Speed, nonché proprietario di diverse Aston Martin, Bentley e Rolls-Royce, mentre Newson ha lavorato nel 1999 al prototipo 021C della Ford e spesso ha preso parte alla Mille Miglia con vetture storiche dei marchi Ferrari, Lamborghini e Cisitalia. 

La partnership. Della collaborazione con la Casa di Maranello e la holding della famiglia Agnelli non sono stati rivelati molti dettagli. Tutte le parti interessate si sono limitate ad affermare che "la prima realizzazione di questa nuova partnership unirà le prestazioni leggendarie e l'eccellenza di Ferrari con l'esperienza e la creatività inimitabile di LoveFrom, che ha creato prodotti straordinari in grado di cambiare il mondo". LoveFrom valuterà anche "una serie di progetti creativi con Exor nel business del lusso".

COMMENTI

  • Spero che questo non abbia come conseguenza un ridimensionamento (o un allontanamento) di Flavio Manzoni). Penso che le ferrari disegnate da lui siano splendide.
  • Nelle cronache finanziarie si parla da tempo di un polo del super lusso Ferrari-Armani che non avrebbe pari nel mondo. Tutto nasce dalla volontà dello stilista di vendere, ma solo a una realtà italiana. Exor sarebbe interessata all’affare. Secondo me sarebbe una bella idea e molto innovativa.
  • Se c'è di mezzo Exor, posso immaginare di che tipo di creatività artistica si tratterà. ........ Circa Ferrari, è ipotizzabile che sarà la creazione di oggettistica estranea al mondo automotive ma firmata col cavallino rampante, del resto questa era la strategia impostata durante la pur breve esperienza di Camilleri come AD a Maranello, si è occupato pochissimo di automobili e il nulla assoluto di F1, ma ha pensato bene di allargare il business al di fuori delle 4 ruote...