Industria e Finanza

Opel
Crisi dei chip: l’impianto di Eisenach chiude per almeno 3 mesi

Opel
Crisi dei chip: l’impianto di Eisenach chiude per almeno 3 mesi
Chiudi

La Opel ha annunciato la chiusura dello stabilimento tedesco di Eisenach (Turingia), dedicato alla Grandland X nelle versioni ibrida e a combustione interna, per almeno tre mesi a partire dalla prossima settimana. Il motivo è stato attribuito al peggioramento riscontrato nelle forniture di semiconduttori e alla carenza di manodopera causata dalle conseguenze della pandemia. La Casa di Rüsselsheim non ha fornito una data precisa per la ripresa delle attività produttive, limitandosi ad auspicare una riapertura dei cancelli per l’inizio del 2022, a patto, però, che “la situazione della catena di approvvigionamento lo permetta”.

Produzione a Sochaux. La chiusura, unita al ricorso al Kurzarbeit (strumento tedesco analogo alla cassa integrazione italiana) per i circa 1.300 lavoratori coinvolti, ha sorpreso i sindacati: la decisione, infatti, non sarebbe stata discussa in alcun modo in una riunione tenutasi lo scorso 28 settembre con la direzione aziendale. Inoltre, la Opel ha deciso di concentrare l’intera produzione della Grandland X nell’impianto francese di Sochaux, dove non ci sarebbe alcun piano per interrompere o, comunque, rallentare le catene di montaggio. In ogni caso, la carenza di semiconduttori sta producendo conseguenze pesanti sull’industria automobilistica tedesca. Infatti, quasi in contemporanea con l’annuncio della Opel, è arrivata la decisione della Volkswagen di ridurre fino a metà ottobre l'orario di lavoro nella fabbrica di Wolfsburg, dove rimarrà operativa una sola catena di montaggio. Per lo storico impianto sassone, sede produttiva delle Volkswagen Golf, Touran e Tiguan, nonché della Seat Tarraco, si tratta dell’ennesimo rallentamento produttivo da quando è scoppiata la crisi dei chip.

COMMENTI

  • La verità è che si incomincia a chiudere gli stabilimenti, tra poco toccherà agli italiani, è questo lo scopo dell'acquisto da parte dei francesi della fiat. Ecco perchè non compro più auto di qualsiasi marca che faccia riferimento ai franco-tedeschi.
  • C' era una canzone che diceva: e i francesi che s' inc........ non lo fanno più in Stellantis non ne hanno bisogno, il padrone decide e comanda e gli altri si adeguano. Attenti sindacati presto no discuterete più di piani industriali in Italia. O così o pom.... i chip sono un modo di giustificare le scelte senza rendere conto a nessuno. Melfi 6 giorni di lavoro non vi fa pensare che i modelli sono vecchi e non si vendono. Meditate gente meditate!
     Leggi le risposte
  • Oh, adesso qualcuno forse comincia a capire come funziona coi francesi (speranza vana). Fra poco faranno carne da salsiccia delle nostre fabbriche, gentilmente consegnate vuote dagli Agnelli
     Leggi le risposte
  • Quello che succederà anche in Italia a breve. Qualche stabilimento chiuso per mancanza di chip ma la produzione dello stesso modello verrà spostata in Francia, dove notoriamente i Chip non mancano. Eisenach non riaprirà più. Abbiamo fatto proprio un bel affare.
     Leggi le risposte