Industria e Finanza

Brembo
Alberto Bombassei lascia l’incarico di presidente: al suo posto Matteo Tiraboschi

Brembo
Alberto Bombassei lascia l’incarico di presidente: al suo posto Matteo Tiraboschi
Chiudi

La Brembo si avvia a chiudere un lungo capitolo della propria storia: Alberto Bombassei ha infatti deciso di lasciare l’incarico di presidente e il proprio posto nel Cda, dando così seguito ai propositi di lasciare il testimone a una nuova generazione di manager. Nel ruolo, il testimone passerà a Matteo Tiraboschi, attuale vice presidente esecutivo nonché coniuge di Cristina Bombassei, della figlia dello stesso imprenditore bergamasco. 

Cambio di governance. La staffetta al vertice della società italiana, tra le maggiori al mondo nella produzione di sistemi frenanti per il mondo dell’auto, rientra nel novero di alcune modifiche alla corporate governance approvate dal consiglio di amministrazione, che saranno sottoposte all’assemblea degli azionisti convocata per il 17 dicembre prossimo. In particolare, è previsto che lo statuto sociale venga modificato per introdurre il ruolo di presidente emerito e la possibilità, per lo stesso Cda, di "costituire un Comitato di Indirizzo Strategico dotato di funzioni propositive e consultive e chiamato ad esprimersi sulle linee strategiche e sulle azioni finalizzate allo sviluppo del gruppo Brembo”. Nel caso di via libera assembleare, i soci saranno quindi chiamati a nominare il nuovo presidente, approvando o meno la proposta del Consiglio di affidare la presidenza a Tiraboschi, e di designare Bombassei per il nuovo ruolo "affinché la società possa continuare a beneficiare della sua esperienza e proseguire la crescita in continuità, nel rispetto e in coerenza con il proprio passato e con la propria identità”.

Il commento. “È da tempo - ha spiegato l’imprenditore e maggior azionista della Brembo - che ho espresso l’intenzione di rinunciare alle mie deleghe operative. Oggi, coerentemente con questa volontà, ho scelto di lasciare la carica di presidente. È un passo che compio con grande serenità. Sono certo, infatti, di garantire a Brembo una guida sicura e soprattutto capace di affrontare con successo le nuove sfide che il settore della mobilità pone in questa fase di radicale trasformazione". "Matteo - che mi ha affiancato negli ultimi 20 anni alla guida della Società - ha già dimostrato di saper affrontare sfide complesse e grandi responsabilità. Sono certo che saprà guidare Brembo non solo garantendo continuità alla nostra storia di successo, ma anche confermandoci nel ruolo di grandi innovatori che oggi tutti ci riconoscono”, ha concluso Bombassei. 

COMMENTI

  • Grazie. Per le tante volte che quella coppia di Brembo, lì davanti, hanno fermato le mie moto con noi sopra. Scherzi a parte: ancora una volta un bell'esempio di Imprenditoria italiana con la I maiuscola ;-)
  • E' ciò che dovrebbero fare tutti una volta raggiunta una certa soglia anagrafica, un dignitoso passo laterale, invece, soprattutto in politica, vediamo "casi umani" ormai fiaccati dagli anni ma imperterriti a non mollare un solo centimetro dal centro del palcoscenico....