Industria e Finanza

Toyota C-HR e Corolla Cross
Una piattaforma multienergia per le prossime generazioni

Toyota C-HR e Corolla Cross
Una piattaforma multienergia per le prossime generazioni
Chiudi

La Toyota introdurrà una piattaforma pensata per offrire, da sola, tutti i gradi elettrificazione dal full hybrid all'elettrico puro, passando per il plug-in. Come anticipato da Automotive News, il nuovo pianale, denominato E3, sarà realizzato appositamente per l’Europa e assemblato nel Regno Unito e in Turchia: è dedicato alla famiglia di modelli medi, a partire dalla nuova serie della C-HR. Ma sarà installato anche sulla prossima generazione della Corolla Cross, che in questi giorni è stata svelata nella sua versione europea in occasione del Kenshiki Forum.

2021-Toyota-Corolla-Cross-17

Eurocentrica. La piattaforma E3 arriverà nella seconda metà del decennio in corso. Sarà un ibrido, nel senso che andrà a combinare caratteristiche della Ga-C (l’architettura “compact” globale) con quelle della e-Tnga dedicata agli EV, che non viene assemblata in Europa: i veicoli costruiti sull’attuale piattaforma per l’elettrico che sono destinati anche al Vecchio Continente, come la bZ4X, saranno dunque tutti importati dal Giappone. La E3 sosterrà invece la gamma media europea del costruttore nipponico, appena ampliata con la Corolla Cross: una Suv che, in prospettiva, potrà assorbire la clientela della Corolla Touring Sports, destinata a uscire di scena con la prossima serie. Le Toyota basate sul nuovo pianale saranno costruite negli stabilimenti del Regno Unito e della Turchia.

Approccio olistico. Proprio alla crossover, nel momento in cui verrà introdotta la seconda generazione, spetterà il compito di tenere a battesimo la piattaforma E3, prevista anche per la prossima serie della Toyota Cross, programmata sul finire del decennio in corso: a quel punto, la Sport Utility media non verrà più importata dal Giappone. Con questo poliedrico pianale, la Toyota conferma il proprio approccio al mercato non radicalizzato sull’elettrico ma aperto a differenti tipologie di alimentazione: “Siamo convinti che il percorso verso la neutralità carbonica non sarà solo elettrico, ma abbraccerà molteplici tecnologie che portano tutte alla medesima destinazione” ha detto Matt Harrison, amministratore delegato di Toyota Motor Europe. In tema di transizione all’elettrico, la Casa ha fissato un obiettivo preciso per quanto riguarda le strategie commerciali europee: vendere solo veicoli a emissioni zero (elettriche a batteria e auto a idrogeno) per il 2035.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Toyota C-HR e Corolla Cross - Una piattaforma multienergia per le prossime generazioni

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it