Industria e Finanza

Auto elettriche
Meno operai, più macchinari: "Le batterie spingeranno il ricorso ai robot"

Auto elettriche
Meno operai, più macchinari: "Le batterie spingeranno il ricorso ai robot"
Chiudi

L’impatto occupazionale della mobilità elettrica è uno dei temi più caldi del momento. Alcuni ritengono che i tagli alla forza lavoro possano essere compensati da nuove attività, in primis la produzione di batterie: tuttavia, stando a quanto affermato al quotidiano giapponese Nikkei da Kenji Yamaguchi, numero uno del colosso dell’automazione industriale Fanuc (fornitore, tra gli altri, anche della Tesla), la realtà rischia di essere ben diversa perchè l’espansione delle auto elettriche si tradurrà in un maggior ricorso ai robot sulle linee produttive. In sostanza, la minor complessità e quindi la maggior facilità realizzativa favorirà l’utilizzo di grandi macchinari industriali per la produzione. E tutto ciò riguarderà soprattutto le batterie.  

Più robot per le batterie. "I motori a combustione sono fisicamente complessi, quindi sono difficili da assemblare usando i robot, mentre le batterie hanno una forma più semplice e il loro assemblaggio comporta movimenti più ripetitivi, rendendole più adatte ai robot", ha spiegato Yamaguchi. Il manager giapponese, alla guida di una delle maggiori realtà mondiali dell’automazione industriale, ha quindi indicato la possibilità che anche l’assemblaggio di propulsori elettrici e di inverter possa essere un giorno realizzato da sistemi robotici sempre più avanzati. Del resto, i robot hanno contribuito a tagliare i costi e a migliorare la qualità delle auto tradizionali favorendo la motorizzazione di massa e ora, secondo Yamaguchi, potranno produrre gli stessi effetti con la mobilità elettrica: "L'automazione può ridurre i costi di produzione delle batterie, che costituiscono una grande parte dei costi dei veicoli elettrici. L'automazione porterà anche alla produzione di massa, che a sua volta produrrà economie di scala".

   

COMMENTI

  • Speriamo che ci siano alternative lavorative per i motoristi... perchè di abbassare i costi di produzione di un auto elettrica ne abbiamo bisogno.
  • Il Reddito di cittadinanza è la soluzione (però almeno 1200 euro, sennò chi le può comprare 'ste auto elettriche!)