Industria e Finanza

De Tomaso
Accordo con Capricorn Group per la nuova sede al Nürburgring

De Tomaso
Accordo con Capricorn Group per la nuova sede al Nürburgring
Chiudi

La De Tomaso ha stretto un accordo con Capricorn Group per realizzare una sede operativa nei pressi del circuito del Nürburgring nel corso del 2022 e per completare lo sviluppo della nuova supercar. Qui saranno prodotti i 72 esemplari di serie della P72, che saranno in consegna a partire dal 2023.

De Tomaso - P72_production_carbon_chassis_03

L'esperienza nelle corse per lo sviluppo del modello definitivo. Capricorn Group vanta una lunga esperienza nel motorsport nel WEC, in Formula 1, nella MotoGP e in molte altre categorie. Il know-how tecnico ha portato a una generale rivisitazione del progetto originale, tanto che per la P72 definitiva è prevista un'inedita monoscocca di carbonio, con maggiore spazio interno ma anche con un centro di gravità più basso e un nuovo schema di sospensioni collegato. L'intero progetto sarà conforme alle normative di omologazione per uso stradale, ma anche a quelle FIA per le competizioni senza dover ricorrere a un rollbar aggiuntivo. Allo stesso modo, sono state implementate importanti evoluzioni dal punto di vista aerodinamico: dopo i test virtuali in CFD, infatti, la De Tomaso P72 ha affrontato un test di validazione presso la galleria del vento utilizzata in passato dal team Toyota di Formula 1 a Colonia con un modello in scala 1:1, considerato tra gli impianti di riferimento a livello mondiale.

De Tomaso - P72_production_carbon_chassis_04

Cambio manuale e motore V8. La vettura, presentata come concept nel 2019, unisce forme vintage alla tecnologia attuale, ma inizialmente avrebbe dovuto sfruttare la monoscocca e altri componenti della Apollo Intensa Emozione. Sul conto del propulsore non sono mai stati forniti dati definitivi, ma la P72 è nata su uno schema con motore V8 centrale di origine Ford e cambio manuale.

COMMENTI

  • Mah! Ricordo che alla prima edizione del salone all'aperto di Torino, un imprenditore mi disse che è più semplice vendere 50 esemplari di supercar ad un milione di euro l'uno, piuttosto che vendere un milione di Panda a 5.000 euro. Certo è però che queste "few off" ultimamente stanno spuntando come i funghi, ma poche poi riescono ad arrivare realmente in vendita...