Industria e Finanza

Volkswagen
Con Bosch per fornire macchinari per la produzione di batterie

Volkswagen
Con Bosch per fornire macchinari per la produzione di batterie
Chiudi

Il gruppo Volkswagen si allea con la Bosch per produrre su larga scala i macchinari e le soluzioni tecnologiche necessarie per la fabbricazione di batterie. In particolare, le due società tedesche hanno firmato un memorandum d'intesa per valutare la possibilità di costituire, entro la fine dell’anno, un nuovo operatore in grado di fornire l’intera gamma di sistemi manifatturieri e di servizi di assistenza e manutenzione per aziende attive nel campo degli accumulatori per auto elettriche. 

Domanda in crescita. Con la nuova società, i due gruppi puntano a sfruttare le opportunità generate da una domanda definita “enorme”. Solo in Europa, è in programma la realizzazione, entro il 2030, di "gigafatory" dalla capacità annua complessiva di almeno 700 Gwh. Il solo costruttore di Wolfsburg ha intenzione di costruire sei fabbriche dalla capacità totale di 240 Gwh gigawattora. “L'Europa ha l'opportunità unica di diventare, negli anni a venire, un polo globale per le batterie. "C'è una forte e crescente domanda per tutti gli aspetti della produzione di batterie, comprese le attrezzature delle nuove 'gigafactory'", ha affermato Thomas Schmall, responsabile tecnologico del gruppo automobilistico. 

Gli obiettivi. "Volkswagen e Bosch - ha aggiunto - esploreranno le opportunità per sviluppare e dare forma a questa nuova industria multimiliardaria in Europa. La nostra decisione di impegnarci attivamente nell'integrazione verticale della catena del valore della produzione di batterie genererà nuovi e considerevoli profitti. L'idea di creare una catena di approvvigionamento europea, completamente localizzata, per la mobilità elettrica made in Europe segna sicuramente una rara opportunità nella nostra storia aziendale”. “Insieme a Volkswagen cerchiamo un percorso per industrializzare i processi di produzione delle celle delle batterie con apparecchiature standardizzate”, ha spiegato Rolf Najork, numero uno della divisione della Bosch specializzata in automazione industriale. “Sappiamo come funziona la tecnologia delle batterie e sappiamo come produrla. Con oltre 135 anni di esperienza nel settore automobilistico e la nostra comprovata esperienza nell'industrializzazione, vogliamo soddisfare la crescente domanda di batterie. L'industria europea ha il potenziale per diventare un motore tecnologico per la trasformazione ecologica dell'economia”.

COMMENTI