Industria e Finanza

Caro carburanti
Anche il diesel torna sopra i due euro: governo pronto a intervenire ancora

Caro carburanti
Anche il diesel torna sopra i due euro: governo pronto a intervenire ancora
Chiudi

"Non si fermano i rialzi dei prezzi dei carburanti alla pompa, nonostante il calo delle quotazioni internazionali dei prodotti raffinati. Questa mattina anche la media nazionale dei prezzi del gasolio, in modalità self service, supera quota 2 euro/litro". Lo evidenzia Staffetta Quotidiana nella sua consueta rilevazione giornaliera sull'andamento dei listini dei carburanti. Il rincaro del gasolio segue di pochi giorni il ritorno della benzina sopra la soglia dei 2 euro. In sostanza, il continuo aumento ha ormai annullato del tutto l'effetto del taglio delle accise in vigore fino all'8 luglio prossimo. Per questo motivo, e alla luce dell'extra-gettito Iva garantito dall'aumento dei prezzi (si parla di un tesoretto di almeno 5 miliardi di euro), il governo starebbe valutando un rafforzamento del provvedimento tramite un'ulteriore proroga, quantomeno fino all'8 settembre, e un aumento degli oltre 30 centesimi in meno finora stabiliti.

Le rilevazioni. Tornando ai dati di Staffetta Quotidiana, le medie dei prezzi praticati, comunicati ieri mattina dai gestori di circa 15 mila impianti all'Osservatorio del ministero dello Sviluppo economico, mostrano la benzina self service a 2,066 euro/litro (+8 millesimi rispetto al giorno precedente) e il diesel a 2,004 euro/litro (+13). Al servito, benzina a 2,188 euro/litro (+8), diesel a 2,132 euro/litro (+11), Gpl a 0,829 euro/litro (invariato), metano a 1,816 euro/kg (-2) e Gnl a 1,954 euro/kg (-5). Lungo le arterie autostradali, benzina a 2,136 euro/litro (2,368 al servito), gasolio a 2,081 euro/litro (2,319), Gpl a 0,923 euro/litro, metano a 2,086 euro/kg e Gnl a 1,959 euro/kg.

COMMENTI

  • La bassa disponibilita' di benzina e gasolio tende ad alzare anche metano e kwh, in un circolo vizioso. Il segreto? Per tenere giu' i prezzi usare poco l 'automobile.
  • "alla luce dell'extra-gettito Iva garantito dall'aumento dei prezzi (si parla di un tesoretto di almeno 5 miliardi di euro), il governo starebbe valutando un rafforzamento del provvedimento tramite un'ulteriore proroga" Lo Stato prende più soldi e chi paga sono sempre i soliti, che si sbrighino a fare qualcosa!!
     Leggi le risposte