Industria e Finanza

Elon Musk
"Entro fine anno la capacità della Tesla arriverà a 2 milioni di auto"

Elon Musk
"Entro fine anno la capacità della Tesla arriverà a 2 milioni di auto"
Chiudi

La Tesla arriverà entro la fine dell’anno ad una capacità produttiva di 2 milioni di veicoli. Ad affermarlo è stato l’amministratore delegato e maggior azionista Elon Musk, durante l’assemblea degli azionisti, fornendo una serie di nuovi obiettivi per l’azienda con sede oggi ad Austin, in Texas. Musk, infatti, ha non solo confermato il suo target di lungo termine su una produzione annua di 20 milioni, ma ha anche indicato alcuni passaggi intermedi, tra cui la possibilità di annunciare entro la fine di quest’anno la sede di un nuovo complesso industriale.

10 o 12 fabbriche. Il nuovo impianto sarebbe solo il primo di una lunga serie di nuove fabbriche: per raggiungere il target dei 20 milioni di veicoli l’anno, servirebbero dalle 10 alle 12 “Gigafactory”, ognuna con una capacità da 1,5 a 2 milioni di vetture. Dunque, Musk punta a decuplicare l’attuale perimetro delle attività produttive, facendo leva anche sugli attuali ritmi di crescita. Nel 2021 la Tesla ha di poco superato la soglia del milione di vetture sfornate dai suoi stabilimenti e già oggi è arrivata a una capacità di 1,5 milioni grazie a quattro fabbriche, a Fremont (California), Shanghai (Cina), Berlino (Germania) e Austin, ma queste ultime due non sono ancora in grado di fornire un grande contributo alle performance industriali dell’azienda a causa di una serie di difficoltà. Musk, infatti, ha ammesso come le Gigafactory tedesca e texana stiano affrontando "10.000" piccoli problemi che vengono risolti "uno alla volta". Nonostante le tante problematiche, l’imprenditore si è detto sicuro del successo delle strategie industriali della Tesla, incentrate, soprattutto, su una revisione dei tradizionali processi di produzione delle auto, tramite nuove soluzioni come le “Giga presse”, fornite, tra l’altro, da un’azienda bresciana, la Idra. "Tutti – ha sottolineato - avranno veicoli elettrici e alla fine tutte le auto saranno a guida autonoma, ma la cosa che sarà più difficile da replicare è la strategia di produzione della Tesla”.

Il Cybertruck a metà 2023. Musk ha anche parlato dei singoli modelli. Per esempio, ha confermato il probabile avvio della produzione dell’atteso Cybertruck verso la metà del 2023 a Austin, dove è in corso l’installazione dei primi macchinari, e ha previsto un futuro roseo per la Model Y, già oggi il veicoli più venduto in termini di ricavi ma destinato a diventare anche il più popolare in termini di volumi. Quanto la futuro, Musk ha accantonato il catastrofismo degli scorsi mesi sull’andamento di un’economia statunitense pesantemente penalizzata dai forti tassi di inflazione. A suo avviso, i fondamentali degli Stati Uniti “rimangono solidi” e “l’inflazione scenderà rapidamente”. Pertanto si avrà solo una “recessione lieve o moderata nei prossimi 18 mesi”. "Stiamo vedendo che nella maggior parte delle nostre materie prime - più della metà - i prezzi stanno scendendo, il che suggerisce che abbiamo superato il picco di inflazione", ha aggiunto. Infine, non poteva mancare una battuta su un sua eventuale successione visti i suoi propositi di approdare su Marte entro la fine del decennio: "Tesla continuerebbe a fare molto bene anche se fossi rapito dagli alieni. Ho intenzione di rimanere alla Tesla finché potrò essere utile, ma l'azienda ha un futuro molto luminoso anche senza di me".

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Elon Musk - "Entro fine anno la capacità della Tesla arriverà a 2 milioni di auto"

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it