Industria e Finanza

Auto elettriche
Nuovi incentivi per la ricarica domestica

Auto elettriche
Nuovi incentivi per la ricarica domestica
Chiudi

Via libera ad alcune delle proposte presentate negli ultimi giorni dal ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, per favorire la riconversione dell’industria automobilistica e promuovere la realizzazione di colonnine di ricarica private o condominiali. Innanzitutto, stando a quanto comunicato dal dicastero sull'approvazione del relativo Dpcm, “si tratta dell'allocazione della quota delle risorse del ‘Fondo per la riconversione, ricerca e sviluppo del settore automotive' (il ‘Fondo automotive’)" da destinare “al finanziamento degli strumenti agevolativi volti a promuovere l'insediamento, la riconversione e riqualificazione verso forme produttive innovative e sostenibili, al fine di favorire la transizione verde, la ricerca e gli investimenti nella filiera del settore automotive”.

Le risorse. In particolare, si prevede che risorse per 50 milioni di euro per l'anno 2022 e per 350 milioni per ciascuno degli anni dal 2023 al 2030, siano destinate, per il 70%, ai Contratti di sviluppo e, per il restante 30%, agli Accordi per l'innovazione. Inoltre, coerentemente con le finalità della norma istitutiva del Fondo automotive, si individua il perimetro delle attività, ricomprese nei programmi di investimento, che possono essere oggetto di agevolazione.

Incentivi per le colonnine. Un'altra proposta approvata riguarda, sempre per quest’anno, l'introduzione di un contributo per l'acquisto di infrastrutture di potenza standard per la ricarica di veicoli elettrici. L’aiuto è pari all'80% del prezzo di acquisto e posa in opera, nel limite massimo di 1.500 euro per richiedente e di 8.000 nel caso la realizzazione riguardi le parti comuni di edifici condominiali. L'incentivo è riconosciuto nel limite di spesa di 40 milioni di euro, a valere sulle risorse del Fondo automotive. Con successivo decreto direttoriale del Ministero dello sviluppo economico sarà emanata la disciplina procedurale al fine dell'erogazione dell'incentivo. "Si tratta di un ottimo risultato perché va nella direzione di sviluppare strumenti per la riconversione del settore alla luce degli obiettivi previsti dalla transizione ecologica”, ha commentato Giorgetti. Quanto agli attesi correttivi all’impianto degli incentivi per l’acquisto di auto, non sono stati inseriti nel Decreto Aiuti bis licenziatio ieri dal Governo, ma è previsto che vengano inclusi in un provvedimento ad hoc.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Auto elettriche - Nuovi incentivi per la ricarica domestica

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it