Industria e Finanza

Auto elettriche
L'Europa attacca i nuovi incentivi Usa: "Discriminano i costruttori esteri"

Auto elettriche
L'Europa attacca i nuovi incentivi Usa: "Discriminano i costruttori esteri"
Chiudi

L’Unione Europea si scaglia contro la nuova configurazione degli incentivi alle auto elettriche approvati dal Senato degli Stati Uniti. Nel mirino di Bruxelles è finito uno dei requisiti inseriti con l'obiettivo di ridurre la dipendenza dalla Cina e stimolare gli investimenti per la produzione di veicoli a batteria e per l’estrazione delle necessarie materie prime: in particolare, il disegno di legge Inflation Reduction Act rinnova l’attuale credito d’imposta di 7.500 dollari, ma stabilisce l’obbligo di assemblaggio in Nord America per i veicoli beneficiari e l’origine dei minerali critici negli Stati Uniti o in un Paese con un accordo di libero scambio con Washington. Da Bruxelles arrivano, pertanto, sottolinea la "profonda preoccupazione" per il nuovo impianto delle agevolazioni. "Pensiamo che sia discriminatorio, che stia discriminando i produttori stranieri rispetto ai produttori statunitensi", attacca la portavoce della Commissione europea Miriam Garcia Ferrer, parlando di disposizioni “incompatibili con le regole dell’Organizzazione mondiale del commercio".

Serve equità. L’Unione europea concorda con Washington sull’importanza degli incentivi nel sostenere la domanda di veicoli elettrici, nel promuovere la transizione verso modalità di trasporto sostenibili e nel ridurre le emissioni di gas serra, ma chiede che le misure introdotte "siano eque e non discriminatorie. Sollecitiamo gli Stati Uniti a rimuovere questi elementi discriminatori dal disegno di legge e a garantire che sia pienamente conforme con le regole dell’Omc". Il ddl, approvato dal Senato degli Stati Uniti e ormai prossimo a essere licenziato anche dalla Camera (poi mancherà solo la firma esecutiva del presidente Joe Biden), è stato criticato anche dall’Alliance for Automotive Innovation, la maggior associazione di rappresentanza del settore automobilistico degli Stati Uniti, secondo cui il nuovo impianto esclude dai benefici almeno il 70% dei modelli a batteria attualmente presenti sul mercato statunitense.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Auto elettriche - L'Europa attacca i nuovi incentivi Usa: "Discriminano i costruttori esteri"

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it