Industria e Finanza

Volkswagen
Più batterie grazie a una nuova joint venture

Volkswagen
Più batterie grazie a una nuova joint venture
Chiudi

La Volkswagen PowerCo, azienda costituita quest’anno per la produzione di batterie, e la tech company Umicore, società belga specializzata nel riciclo di componenti tecnologiche, hanno dato vita a una joint venture del valore di tre miliardi di euro per la fabbricazione, probabilmente nell’impianto polacco di Nysa, di precursori chimici e materiali catodici per le batterie. Le due aziende divideranno equamente investimenti, costi e profitti della joint venture, che intende produrre materiale sufficiente per una capacità complessiva di 160 GWh (gigawattora) entro la fine del decennio, fissando un obiettivo di 60 GWh per il 2026.

Salzgitter "potenziata". Lo stabilimento Volkswagen di produzione degli accumulatori di Salzgitter sarà il primo a ricevere il materiale. La Umicore ha recentemente dichiarato di poter accrescere la capacità della fabbrica polacca, che ha iniziato la produzione nel luglio scorso, fino a oltre 200 GWh nella seconda metà di questo decennio: un valore sufficiente a equipaggiare circa tre milioni di veicoli elettrici. Ulteriore scopo dell’azienda belga è quello di aggiungere le attività di riciclo alla joint venture.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Volkswagen - Più batterie grazie a una nuova joint venture

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it