Industria e Finanza

Stellantis
In Francia mancano bisarche: auto stoccate in un ex aeroporto

Stellantis
In Francia mancano bisarche: auto stoccate in un ex aeroporto
Chiudi

Il gruppo Stellantis sta utilizzando un aeroporto abbandonato per parcheggiare le auto assemblate nell’impianto di Sochaux. La fabbrica, dalle cui linee escono modelli popolari come le Peugeot 3008 e 5008, ha superato la fase peggiore della crisi dei semiconduttori, ma ora si trova a fronteggiare lo stesso problema logistico affrontato da altre Case automobilistiche europee: mancano autisti per le bisarche, camion, treni. Dunque, i veicoli non possono essere spediti alle concessionarie e il costruttore ha individuato una soluzione temporanea, per quanto insolita: visto che le aree logistiche dell’impianto sono arrivate alla più completa saturazione, è stato deciso di parcheggiare le vetture presso un ex scalo militare dismesso da diversi anni a Lure-Malbouhans, a circa 40 chilometri da Sochaux.

Problema logistico. Come detto, non è solo Stellantis a subire problemi nella catena della logistica. Tutte le Case europee stanno segnalando crescenti difficoltà nella spedizione delle autovetture. La causa è da attribuire sia alle conseguenze della pandemia da coronavirus, che ha portato numerosi autisti dell’Est Europa a rimanere nei propri Paesi di origine, sia agli effetti della guerra in Ucraina, che ha spinto al rialzo i costi di trasporto. Di conseguenza, i costruttori stanno individuando delle alternative al fermo della produzione, tra cui lo stoccaggio delle vetture in con grandi spazi come, per l’appunto, l’ex aeroporto di Lure-Malbouhans. Inoltre, pare che Stellantis stia cercando altri luoghi per parcheggiare le proprie vetture: l’impianto di Sochaux è quasi al massimo della propria capacità, con circa 1.100 auto prodotte ogni giorno, ma solo 800 nelle condizioni di essere avviate alla spedizione.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Stellantis - In Francia mancano bisarche: auto stoccate in un ex aeroporto

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it