Industria e Finanza

Volkswagen
Per il pick-up elettrico Scout spunta la Foxconn

Volkswagen
Per il pick-up elettrico Scout spunta la Foxconn
Chiudi

Il progetto di revival del marchio Scout su cui sta lavorando il gruppo Volkswagen potrebbe passare attraverso una collaborazione con la asiatica Foxconn, colosso della telefonia noto ai più per la fabbricazione dell'iPhone e di altri prodotti a marchio Apple.

L'ipotesi Lordstown. Secondo alcune indiscrezioni raccolte da Automotive News, la Casa automobilistica tedesca avrebbe valutato la possibilità di affidare al gigante di Taiwan la produzione dei futuri modelli (dedicati al mercato americano) utilizzando la fabbrica acquistata in Ohio dalla Lordstown Motors. L'impianto, localizzato nell'omonima cittadina, era stato in precedenza di proprietà della General Motors, dal 1966 al 2019. In parallelo, altre voci non ufficiali hanno indicato nella Magna Steyr un possibile partner alternativo nell'iniziativa: una circostanza che sembra confermare l'intenzione della Volkswagen di non impegnarsi direttamente nelle attività manifatturiere dei due modelli in rampa di lancio.

Prototipi nel 2023, modelli di serie nel 2026. Il piano di rilancio del brand Scout è stato recentemente delineato come segue: il ritorno sul mercato è stato fissato al 2026 e si concretizzerà in due modelli elettrici sviluppati su una nuova piattaforma modulare, una Suv e un pick-up. Nel corso del 2023 verranno presentati i prototipi e contemporaneamente, sul sito ufficiale della rediviva Casa automobilistica, verrà creata una community di appassionati di cui faranno parte anche i proprietari dei modelli originali, prodotti dalla International Harvester tra il 1961 e il 1980.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Volkswagen - Per il pick-up elettrico Scout spunta la Foxconn

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it