Industria e Finanza

Stellantis
Andrea Agnelli rassegna le dimissioni da consigliere

Stellantis
Andrea Agnelli rassegna le dimissioni da consigliere
Chiudi

Andrea Agnelli ha deciso di lasciare gli incarichi di consigliere di amministrazione del gruppo Stellantis e della holding Exor. La decisione è stata annunciata durante l'assemblea della Juventus, convocata per procedere con la nomina dei nuovi vertici dopo le dimissioni di massa scatenate dalle conseguenze dell'inchiesta giudiziaria sui bilanci del club bianconero: la procura di Torino ha avviato l'indagine con le ipotesi, tra l'altro, di falso in bilancio, aggiotaggio e false comunicazioni al mercato. "Faccio un passo indietro indispensabile per avere la libertà di pensiero e di azioni che altrimenti non avrei, lascerò il consiglio di tutte le società quotate. È una mia decisione personale, che ho preso d'accordo con John (Elkann, cugino e presidente del costruttore automobilistico, ndr), con cui il rapporto rimane strettissimo, Ajay Banga (presidente di Exor) e Carlos Tavares (ad di Stellantis). È la mia volontà di affrontare il futuro come una pagina bianca", ha spiegato Agnelli. 

Nuove forniture. Intanto, Stellantis continua a stringere accordi nel campo dei minerali critici. Dopo Vulcan Energy per il litio ed Element 25 per il solfato di manganese, è la volta della finlandese Terrafame diventare partner per la fornitura, a partire dal 2025, di solfato di nichel per la produzione delle batterie in base a un accordo di durata quinquennale. "Questo accordo fa parte della strategia di approvvigionamento di materie prime essenziali per soddisfare le nostre esigenze per la produzione dei pacchi batteria per i veicoli elettrici", ha affermato Tavares. "Continuiamo a costruire una nuova catena del valore globale insieme a partner di prima categoria, per sostenere la nostra strategia globale e portare avanti il nostro impegno a diventare il punto di riferimento nel settore per il contrasto al cambiamento climatico, con l’obiettivo di azzerare le emissioni nette entro il 2038, in anticipo rispetto alla concorrenza".

   

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Stellantis - Andrea Agnelli rassegna le dimissioni da consigliere

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it