Industria e Finanza

Cambio al vertice

Una Ferrari sempre più tech

La nomina di Vigna a nuovo ceo riporta un tecnico al centro del progetto. Una scelta funzionale al percorso verso l’elettrificazione e finalizzata a ottenere il primato anche nell’elettronica e nei software

di Filippo Buraschi |

Il nuovo capoazienda del Cavallino viene dal colosso dei chip STMicroelectronics ed è un laureato in fisica. Un profilo sorprendente fino a un certo punto, considerando le sfide che attendono l'azienda.

Maranello vuole essere all'avanguardia non solo sotto l'aspetto ingegneristico e del brand, ma anche sotto quello dell'elettronica e del software, sempre più centrali nel processo di elettrificazione.

Affidando il timone a Vigna, la Ferrari entra nell'arena della sfida tecnologica mantendo la stella polare delle prestazioni super.

Per visualizzare questo contenuto nel migliore dei modi ti suggeriamo
di aggiornare il tuo browser all’ultima versione disponibile.

Aggiorna il browser