Industria e Finanza

Rally in Borsa

Quell’EV mania che sa tanto di bolla

A Wall Street le valutazioni dei produttori di elettriche hanno raggiunto valori stellari, che i fondamentali non giustificano. Soprattutto per le startup  

di Rosario Murgida |
  • Le startup automotive registrano ogni giorno record storici sulla borsa americana nonostante i loro fondamentali siano lontani dai dati economici dei costruttori tradizionali. L’enorme liquidità che invade i mercati ha un suo peso, ma non basta a giustificare capitalizzazioni multimiliardarie.
  • Tesla ha già superato i mille miliardi di valore borsistico e, pur pagando l’eccessiva disinvoltura del suo gran capo, Elon Musk, nell’uso di Twitter, è l’emblema dell’entusiasmo degli investitori per tutto ciò che abbia un legame con la mobilità elettrica.
  • I casi Rivian e Lucid dimostrano un continuo afflusso di scommesse speculative su aziende ancora in embrione: la prima vale più di Volkswagen, la seconda ha superato Ford. Ma la storia insegna che…

 

Per visualizzare questo contenuto nel migliore dei modi ti suggeriamo
di aggiornare il tuo browser all’ultima versione disponibile.

Aggiorna il browser