Dubbi sull'effettiva capacità di recuperare a lungo termine gli investimenti necessari. Questa la motivazione alla base dell'inaspettata decisione BMW di sospendere la sperimentazione sui motori a idrogeno (finora portata avanti con la Serie 7, nella foto). La ricerca andrà avanti, ma riguarderà soltanto i serbatoi.

L'annuncio è stato accolto con favore dall'associazione ambientalista Greenpeace, che ha così commentato: "Finalmente un'azienda capisce che la mobilità di massa non potrà dipendere dall'idrogeno e smette di investire somme enormi per risultati incerti".