Industria e Finanza

Fiat Compact Sedan
Napolitano: "Anche la tre volumi sul mercato italiano"

2015-fiat-compact-sedan-01

"Anche la Compact Sedan arriverà nel nostro Paese": ad anticiparlo a Quattroruote è stato Luca Napolitano, responsabile del marchio Fiat nella region Emea, che ha fugato ogni dubbio sulla possibile commercializzazione della tre volumi in Italia. Il nostro mercato, dunque, non sarà riservato alla hatchback e alla wagon, le altre due punte del tridente che formano il "progetto Aegea".

Napolitano: "Riscontri positivi". "Al Salone di Istanbul è andata bene e siamo molto soddisfatti", spiega Napolitano. "Torniamo a casa con un'idea di opportunità in Europa ancora più ambiziosa: i feedback che abbiamo ricevuto su questa vettura ci hanno dato molta energia". La Compact Sedan ha impressionato positivamente la critica alla sua prima uscita, e lo ha fatto soprattutto per il design, così diverso da quello della vecchia Fiat Linea.

Italia e Francia: la piccola tre volumi alla (ri)conquista. La "sedan", riconosce Napolitano, "è una vettura che nasce in Turchia e che vede gran parte delle opportunità in Turchia", ma che "risponderà anche a esigenze già sentite in Germania, Spagna e Portogallo, dove questo segmento già esiste". Soprattutto, osserva il dirigente, la tre volumi "potrà tornare ad aprire un'offerta su altri mercati dove attualmente non ci sono proposte di questo tipo, come Italia e Francia".

Funzionale, ma con stile. Il design e la gamma powertrain di 500X e Renegade (con cui condivide la piattaforma B-Wide), a detta del dirigente, saranno le frecce migliori all'arco della Compact Sedan: "È una vettura nata nel Centro Stile Fiat", ricorda Napolitano, "e credo che una parte dei buoni riscontri di Istanbul sia dovuta a questo: un'auto funzionale può anche essere ben disegnata".

Le prossime tappe della berlina. La prima tessera del puzzle Aegea tornerà sulle scene nel mese di ottobre: dopo la prima al Salone turco (dove non era consentito vedere gli interni), la Compact Sedan andrà in produzione proprio in autunno, quando è in programma anche la sua presentazione su strada alla stampa internazionale. A novembre il modello esordirà nelle concessionarie turche, per poi raggiungere anche il resto delle destinazioni commerciali della regione di riferimento.

Fabio Sciarra

COMMENTI

  • Federico Caobelli. hai detto tutto quello che serviva dire, altri parlano a vanvera tanto per parlare.
  • vi presento la BMW Aegea :) LOL http://www.theophiluschin.com/?p=6706
  • Tralasciando le polemiche sulla freschezza della notizia pubblicata da QR direi che l'attenzione andrebbe incentrata sull'auto e in particolare sul design. Sembra abbiano messo nel frullatore una Serie 3 e una Classe C. E questo è il risultato. Non che l'Audi A3 sedan faccia girare la testa, ma dopo gli exploit della Ghibli e della futura Giulia, forse un po' di impegno e fantasia non avrebbe guastato. La Fiat Viaggio, mi pare più riuscita....
  • Beh, l'auto non sembra male. La importeranno anche da noi in quanto arriveranno anche la 2V e la SW. Più chiaro di così? Poi dal momento che Fiat è praticamente assente nel seg. tutto quello che si venderà sarà tutto guadagno (le concessionarie e la rete di vendita esistono già, il costo del trasporto è insignificante, il costo di produzione in Turchia basso, che altro?). Tutte queste futili chiacchiere su piacerà o non piacerà, quanto venderà, sarà conveniente? lasciano solamente il tempo che trovano, tantp per ca.....re.
  • Auto nel complesso gradevole, che si preannuncia dotata di un ottimo rapporto qualità/prezzo: se questa ipotesì verrà confermata, potrà raccogliere un buon numero di clienti privati anche in Italia (pure immaginando che, per la maggiorparte, i privati continueranno ad orientarsi su altre tipologie di vetture); credo che, se ben proposta, questa "Compact Sedan" possa ottenere ottimi riscontri nell'ambito delle flotte e dei noleggi.
  • L'altro giorno, osservando una Giulietta di tre quarti posteriore, mi son chiesto perché non l'abbiano proposta in versione tre volumi, vista la dipartita anticipata della 159 e i buchi lasciati in casa Lancia.. secondo me avrebbe richiesto un investimento non eccessivo e avrebbe fatto qualche numero..
  • classica fiat: pochi fronzoli e molta sostanza, con un posto guida piacevole e funzionale. mi ricorda la 128, l'auto con la quale ho imparato a guidare
  • mi sembra la classica fiat con pochi fronzoli e molta sostanza e con un piacevole il posto guida. non so perché, ma la prima auto che mi ha fatto venire in mente è stata la mitica 128, sulla quale ho imparato a guidare
  • Non mi dispiace, ma nel nostro mercato farebbe la muffa. Vedo qualche A3 sedan (la migliore A3 in circolazione) e la sensazione è che sia stata sviluppata autonomamente, mentre questa Aegea sembra un pò posticcia nel posteriore (impressione mia). Bene che comunque comincino a puntare su prodotti al di fuori della gamma 500, se venduta a basso prezzo nell'Eu orientale e in quella del Sud può fare qualche vendita ma nulla di eclatante. Non mi piacciono gli interni, troppo derivati dal Doblò
     Leggi le risposte
  • non mi dispiace.. peccato però che non si riesca a produrre in Italia... dico solo questo..
  • Ho letto su questo forum che a fine anno (con l'avvento dell'E6) Fremont è già morta, peccato pur in calo da parecchio ha avuto una clientela anche non "classica da fiat". Beh penso che questa B-C 3 volumi la importeranno tale e quale quella turca, i costi di viaggio li ammortizzano coi doblò-qubo....quindi con la NON gamma che hanno ora e che si prospetta per i prossimi anni, va bene anche questa 3 volumi anche se porterebbe in Italia non so 8/1000 auto mese (circa come farà 952 senza sw).
  • Finalmente la gamma Fiat inizia ad ampliarsi con modelli che non sono solo l'ennesima variazione sul tema 500. L'auto non sembra male , almeno in foto, e la 2 volumi e la sw penso avranno un buon riscontro di vendite.
  • aggiungo che le tre volumi sono come le coupè: vanno a folate. Dopo un periodo di disinteresse probabilmente è il momento del rilancio, visto che tutte le case si stanno attrezzando in tal senso.
  • Anche gli interni sembrano ben fatti; presentare per prima (seppure in un prototipo) la versione con l'automatico fa ben sperare su un cambiamento di mentalità in casa ex Fiat.
  • Le compact sedan si vendono in tutto il mondo tranne che in Europa, con la punta massima in Italia dove le auto non-SUV sono tutte "senza coda" o inutili giardinette per caricare chissà cosa. Quando il marketing di prodotto studia un'auto globale, ovviamente guarda ad altri numeri, che in questo momento si fanno in altri paesi.
     Leggi le risposte
  • Macroeconomia a parte, lo trovo un modello ben curato e ad hoc per essere alla portata di un target piuttosto ampio, che potrà contare su di una vettura (apparentemente) prestazionale, con un rapporto qualità/prezzo decisamente di mercato.
     Leggi le risposte
  • Diciamo che più dei soliti discorsi su quanto sia bella o brutta quest'auto quello che conta sono i possibili numeri di vendita. Quante persone sarebbero disposte a comprare questo genere di vettura in Europa? Quante se ne possono vendere nel mercato principale (Turchia)? I costi di produzione saranno ammortizzati dalle vendite e si avrà un guadagno "conveniente" oppure no? Una volta che si ha la sicurezza che le vendite copriranno i costi allora ha un senso produrla anche per l'Europa altrimenti è un suicidio.
     Leggi le risposte
  • Per una volta altri sono arrivati prima, la notizia è vecchia di una settimana, comunque QR sempre numero 1.
     Leggi le risposte