Tesla Record di consegne ma le perdite salgono a 320 milioni di dollari

×
 

Linee di montaggio a pieno regime, consegne record, la Model 3 quasi pronta per la prima apparizione (il 31 marzo) e, sullo sfondo, una Gigafactory entrata nella fase più impegnativa per le casse aziendali: è la fotografia del quarto trimestre 2015 della Tesla, descritto nella lettera agli azionisti inviata ieri dal Ceo Elon Musk e dal nuovo Chief Financial Officer Jason Wheeler. Un documento che parla di passato e soprattutto di futuro, ma che evidenzia anche perdite nette inedite, pari a 320 milioni di dollari (283 milioni di euro): importi decisamente superiori rispetto a quelli evidenziati nel terzo trimestre (230 milioni) e addirittura triplicati rispetto a un anno fa (108 milioni).

Il bilancio di Musk. Per il periodo ottobre-dicembre 2015, la Casa di Palo documenta un fatturato di 1,2 miliardi di dollari, calcolato secondo i principi contabili standard (Gaap, "Generally accepted accounting principles"): l'incremento è del 30% rispetto al terzo trimestre e del 27 rispetto allo stesso periodo del 2014. Secondo i parametri della Tesla (in cui figurano anche i leasing delle Model S calcolati up front), il fatturato sale a 1,75 miliardi di dollari, il 59% in più rispetto a un anno fa. Oltre alle perdite nette, va notato che al 31 dicembre l'azienda di Musk disponeva di una liquidità pari a 1,2 miliardi di dollari contro gli 1,9 del 2014, e questo nonostante la vendita di azioni (per circa 650 milioni) portata a termine lo scorso agosto per supportare le spese operative e i nuovi progetti. Tra questi, la Gigafactory sta rapidamente diventando la componente più dispendiosa: come rivela il recente documento del Nevada's Governor Office for Economic Development, nel quarto trimestre del 2015 la Tesla ha investito 78 milioni di dollari, portando il totale della propria quota a 310 (Panasonic è a 64).

La cavalcata degli ordini. Nonostante il calo generalizzato del petrolio, nel 2015 la Model S ha fatto la parte del leone: per la vettura simbolo della Casa, Musk e soci hanno registrato un aumento degli ordini pari al 35% e a quanto pare c'è spazio per migliorare ancora, considerata "la limitata presenza commerciale in tutti i mercati". Per quanto riguarda la produzione, il trimestre si è chiuso a quota 14.037 veicoli, contro i 13.091 del precedente periodo. Entro l'estate, il Costruttore conta di sfornare mille Model X alla settimana. Boom anche nelle consegne: nel quarto trimestre, le immatricolazioni a livello globale sono state 17.470 (di cui 206 relative alla nuova Suv), a fronte delle 11.600 del Q3 e di un 2015 a quota 50.580. Per il 2016, Musk punta a "80-90 mila" vetture, suddivise equamente tra la berlina e la Model X.

Gli investimenti del 2016. Per quest'anno, Palo Alto punta a "generare un flusso di cassa positivo", fino a raggiungere la redditività (almeno secondo i principi contabili seguiti dalla casa). Le spese in conto capitale previste sono di 1,5 miliardi di dollari, da recuperare a livello interno: secondo Musk, gli investimenti serviranno a "supportare la produzione di celle presso la Gigafactory". In più, i soldi verranno impiegati per iniziare l'allestimento delle linee della Model 3, espandere la presenza sul territorio con altri 80 punti Tesla (tra negozi e service center) e per aprire 300 nuovi Supercharger.

Debutto a marzo. Sempre ieri, Musk ha confermato la data di uscita della nuova berlina compatta: l'elettrica da 35 mila dollari incentivi esclusi sarà ufficialmente presentata alla fine del prossimo mese, mentre la produzione resta fissata al 2017. A Quattroruote, la Casa ha già descritto la road map: negli Usa, le prime consegne sono previste per la seconda metà dell'anno, mentre per l'Europa bisognerà attendere il 2018. In ogni caso, quella della Model 3 non sarà una presentazione a tutto tondo: il Ceo ha già spiegato che intende mostrare solo le "prime foto" dell'elttrica e che l'intero progetto sarà descritto più avanti, a ridosso della produzione. Per la nuova compatta è prevista una seconda variante, con ogni probabilità una crossover, ma né Musk né l'azienda sono ancora entrati nei dettagli.Novità, invece, sul fronte degli ordini: in un tweet postato stamane, Musk ha aggiunto che la Model 3 potrà essere prenotata nei Tesla store a partire dal giorno della presentazione e online dal 1° aprile. La caparra richiesta è di mille dollari, sensibilmente inferiore ai 5 mila necessari per assicurarsi una Model X. Confermando per l'ennesima volta il prezzo di listino, "attorno ai 35 mila dollari", il Ceo ha specificato che la Model 3 non avrà Signature Series.

Davide Comunello

renzo baldo

Caro Ferrovecchio, qui se e' caduto qualcuno, forse sei tu. E mi pare che tu abbia sbattuto forte! 300.000 Model 3 prenotate in 3 giorni. Come la giustifichi?

COMMENTI

  • Caro Ferrovecchio, qui se e' caduto qualcuno, forse sei tu. E mi pare che tu abbia sbattuto forte! 300.000 Model 3 prenotate in 3 giorni. Come la giustifichi?
  • Una sola ciffra la dice lunga...emissione TTC Svizzera romandia 15.02.16 Caduta libera della Tesla nelle borse... -40 % senza commenti !!! IL capitolo si è chiuso !!!
  • Sembrerebbe più facile cavar sangue dalle rape che utili dalla vendita di auto elettriche, soprattutto nel caso di Musk... La situazione dei conti è drammatica, altro che i riricoli peana sull'auto ad emissioni zero dei sedicenti guidatori-futurologi che infestano il sito!
     Leggi risposte
  • Intanto dopo le ripetute trollate le vendite aumentano insieme alla rete dei superchargers, e i buratti rana e guido non hanno ancora mai provato a guidare o ricaricare un'auto elettrica, forse per questo sono ossessionati dal muskio! Ogni volta che si devono fermare alla pompa e pagare...diventano verdi...proprio come il loro carburante...
  • (Non so se la redazione ha cancellato il mio commento perchè non gli piaceva o se c'è qualche ritardo nella pubblicazione.. Nel dubbio lo riscrivo.) Solito articolo che focalizza l'attenzione sulle "perdite" (investimenti), ma si dimentica di scrivere altre cose, come che la Model S ha un margine di guadagno del 20-25% e che ambiscono ad arrivare al 30% a fine anno. O come la "piccola dimenticanza" nel riportare che la Model S è stata la berlina di lusso più venduta negli USA nel 2015, davanti anche alla regina Mercedes Classe S (molto più indietro Audi A7, BMW serie 7, Panamera, ecc). Ma magari Quattroruote scriverà una news a se stante per questo, data l'importanza del traguardo. E a seguire i soliti commenti ignoranti... Intanto le azioni in borsa (scese nell'ultimo periodo per via di commenti negativi di certi analisti) oggi, dopo la presentazione di questi risultati, stanno salendo del 7%.
     Leggi risposte
  • Solito articolo che focalizza l'attenzione sulle "perdite" (investimenti), ma si dimentica di scrivere altre cose, come che la Model S ha un margine di guadagno del 20-25% e che ambiscono ad arrivare al 30% a fine anno. O come la "piccola dimenticanza" nel riportare che la Model S è stata la berlina di lusso più venduta negli USA nel 2015, davanti anche alla regina Mercedes Classe S (molto più indietro Audi A7, BMW serie 7, Panamera, ecc). Ma magari Quattroruote scriverà una news a se stante per questo, data l'importanza del traguardo. E a seguire i soliti commenti ignoranti... Intanto le azioni in borsa (scese nell'ultimo periodo per via di commenti negativi di certi analisti) oggi, dopo la presentazione di questi risultati, stanno salendo del 7%.
     Leggi risposte
  • La Model E è il vero pezzo forte, come ho già detto diventerà una specie di Ford T in chiave moderna. L'autonomia sarà buona, sufficiente nella maggior parte degli ambiti lavorativi. Mi aspetto almeno 100 mila vetture consegnate a partire dal 2018.
     Leggi risposte
  • questa è la dimostrazione che qualsiasi prodotto anche se antieconomico, non concorrenziale ma di tendenza può rendere bene. Il mercato non ha delle regole ben definite che valgono per tutti, basta entrare nel giro giusto ed ecco venire i risultati. Non so però quanto questa situazione possa durare, se molti hanno investito vogliono anche un ritorno, che sia nel lungo periodo ma vogliono tornare in possesso di quanto messo. Il guadagno sarà sicuramente in termini di maggior valore delle azioni, anzichè di dividendi. Fintanto che la gente ci crede nel progetto e innesca una bolla speculativa come sta accadendo con Tesla allora il profitto è assicutato. Mi ricorda un pò il sistema Ponzi.
     Leggi risposte
  • Un grazie sincero alla redazione per il lavoro di moderazione svolto.
     Leggi risposte
  • Il prodotto è in sé ottimo e consente di guidare un'auto di lusso lavandosi la coscienza facendo finta di non sapere da dove arriva la produzione di elettricità. Direi due piccioni con una fava, finché dura.
     Leggi risposte
  • il fatto é che la Tesla investe piú di quello che guadagna. Il trucco sta nell'immagine e nei programmi a lungo termine. Tesla é vista come un'azienda che crea technologia ed innovazione, inoltre é un'azienda piccola e flessibile, non un gigante come GM, Volkswagen, Toyota... Gli investitori sono piú che contenti di buttarci dentro soldi, ed infatti Tesla, che produce meno di 100.000 auto l'anno in totale, sui mercati finanziari é valutata piú di GM, che é 50 volte piú grande come produzione, fatturato e dipendenti.
     Leggi risposte
  • Elon teni duro!!!!!
  • bè..la situazione dei numeri è drammatica....però è evidente che le cose in ballo sono molte e costosissime dunque impossibile aspettarsi qualcosa di diverso. C'è da dire che l'ìottimo e quasi sorprendente andamento delle vendite(certamente dovuto all'ottimo prodotto) permette che la situazione rimanga in piedi; più si va avanti e più sono le possibilità che la baracca regga...vedremo.
  • D'altronde, alcuni mesi fa in questo blog annunciavo per il 2016 una crisi finanziaria peggio del 2008 con effetti devastanti per Tesla. Sono lieto di ricordare questa modesta previsione a buon intenditore.
     Leggi risposte
  • Oups! Ma nel 2102 Elon non prevedeva il break-even per il 2013? In vece, Tesla nel 2015 ha bruciato 550mUSD di cassa ogni trimestre. Adesso scatenatevi credulloni.
     Leggi risposte
  • Se a maggiori vendite corrisponde aumento delle perdite significa che il margine di contribuzione è negativo. Qui la situazione è davvero grave. O rivedono drasticamente il modello di business o finiranno presto assorbiti da qualcuno.
     Leggi risposte
  • FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19388/poster_1e908834-49cc-4c75-903f-3ab1b5e74a28.jpg La Renault Symbioz Concept ci prioetta al 2030 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-renault-symbioz-concept-ci-prioetta-al-2030 News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19389/poster_197bca3e-cfa7-43e1-b30b-0d144719e116.jpg Il design della nuova Bentley Continental GT (in inglese) http://tv.quattroruote.it/news/video/il-design-della-nuova-bentley-continental-gt-in-inglese- News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19394/poster_1f0d2ae2-6884-49eb-b126-74094abb6edc.jpg Mercedes-Benz al Salone di Francoforte 2017 (in inglese) http://tv.quattroruote.it/news/video/mercedes-benz-al-salone-di-francoforte-2017-in-inglese-1 News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19396/poster_d11e1091-badc-4887-b615-bd7ad416e48c.jpg Mercedes EQ-A Concept in 60 (in inglese) http://tv.quattroruote.it/news/video/mercedes-eq-a-concept-in-60-in-inglese- News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19400/poster_5bc718e4-8b86-4400-9590-58a22de2bedb.jpg Audi Elaine Concept: l'auto è sempre più intelligente http://tv.quattroruote.it/news/video/audi-elaine-concept-l-auto-sempre-pi-intelligente News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19405/poster_fd8b1cfb-e0ea-49d1-bcd4-59efc1729934.jpg Bugatti Chiron da record: 0-400 km/h in soli 42 secondi http://tv.quattroruote.it/news/video/bugatti-chiron-da-record-0-400-km-h-in-soli-42-secondi News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19459/poster_011.jpg Citroën C3 Aircross: al volante della Suv compatta http://tv.quattroruote.it/news/video/citro-n-c3-aircross-al-volante-della-suv-compatta News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News

    UTILITÀ

    SERVIZI PER LA TUA AUTO

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca

    SCOPRI
    QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Uilizza subito il servizio calcola assicurazione per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze
    In collaborazione con https://www.facile.it
    1. Inserisci i tuoi dati anagrafici
    2. Inserisci i dati del veicolo
    3. Inserisci i dati assicurativi
    4. Confronta i risultati

    Calcola il tuo tagliando

    ×
    Lorem ipsum dolor

    Cerca gli pneumatici più adatti a te

    Oltre 23.000 pneumatici a prezzi incredibili.
    In collaborazione con
    Dimensioni
    Larghezza
    • Larghezza
    Altezza
    • Altezza
    Diametro
    • Diametro
    Tipologia
    Cerca

    Cerca annunci usato

    Marca
    Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CITROEN
    • DACIA
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • HONDA
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MAZZANTI
    • MCLAREN
    • MERCEDES
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PAGANI
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROLLS ROYCE
    • ROMEO FERRARIS
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TAZZARI EV
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Modello
    Seleziona
    • Seleziona
    Prezzo

    da a

    CAP

    PROVE SU STRADA QUATTRORUOTE

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CITROËN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona