Industria e Finanza

Emissioni FCA
Chiusa la vertenza tra la Germania e l’Italia

Emissioni FCA
Chiusa la vertenza tra la Germania e l’Italia
Chiudi

Dopo un lungo braccio di ferro, la Germania e l’Italia hanno trovato un accordo sulle emissioni dei motori diesel del Gruppo FCA, messi sotto accusa dal ministero dei Trasporti guidato da Alexander Dobrindt: in base all’intesa, ottenuta con la mediazione della Commissione Europea, i tedeschi rinunciano a pretendere il richiamo delle Fiat 500X, Doblò e Jeep Renegade con motori 2.0 Multijet, di fatto accettando la calibrazione volontaria avviata dal costruttore un anno fa.

I presunti defeat device. Secondo Berlino, la Commissione Ue avrebbe dovuto garantire il ritorno in officina delle vetture, accusate di montare “un sistema di manipolazione illegale” per ridurre le emissioni degli NOx durante i test da banco. Osservazioni e richieste “irricevibili” per Roma, la quale ha sempre smentito l’esistenza dei presunti defeat device: le prove condotte dal Mit, infatti, dimostrano la conformità della 500X e l’adozione di semplici funzioni di protezione del motore.

L’aggiornamento volontario. Come detto, l’elemento che ha permesso di chiudere la vertenza è stato l’aggiornamento destinato ai motori Euro 6, avviato dal Gruppo FCA nel febbraio del 2016 e presentato dall’Italia nel corso dell’arbitrato: l’intervento, deciso autonomamente dal costruttore “nonostante la conformità delle precedenti calibrazioni”, prevede l’impiego di nuovi set di dati per migliorare le emissioni dei propulsori in condizioni di guida reali.

Caso chiuso. In presenza di “un’intesa comune”, la Commissione Ue ha archiviato la pratica della mediazione, informando con una breve lettera la direzione generale della Motorizzazione italiana. Tuttavia, con l’occasione Bruxelles ha inviato un nuovo monito ai governi che non applicano correttamente la normativa in materia di emissioni e omologazioni, ricordando le procedure di infrazione già avviate contro la stessa Germania e altri sei Paesi (Regno Unito, Lussemburgo, Spagna, Grecia, Lituania e Repubblica Ceca).

Redazione online

COMMENTI

  • Riepilogando: i tedeschi di un noto gruppo automobilistico vengono indagati di aver messo in commercio in America dei diesel con emissioni di NoX sensibilmente fuori norma, la dirigenza (in primis il Ceo) ammette l'uso di un software fraudolento e scoppia uno scandalo su scala mondiale con conseguente "caccia alle streghe" nei confronti del diesel. Il governo tedesco, punto sul vivo, non ci sta a far fare la figura da ricottari ad una delle sue più grandi industrie e cerca in tutti i modi di coinvolgere qualche altra multinazionale di un Paese membro dell'UE: quale miglior capro espiatorio se non FCA? Alla fine dell'indagine a cui viene sottoposta la succitata FCA si scopre che effettivamente gli unici colpevoli sono l'azienda tedesca protagonista dello scandalo principale e alcuni Paesi dell' Unione Europea (tra cui la stessa Germania ma non l'Italia) rei di non aver rispettato le normative in materia di emissioni, aumentando esponenzialmente la figura da cioccolatari precedentemente rimediata dal colosso di Wolfsburg. La morale è: talvolta conviene stare zitti e recitare il mea culpa quando si è dalla parte del torto marcio anzichè alzare la voce cercando di scaricare la colpa su qualcun altro (che in questo caso si è dimostrato innocente).
  • Si peccato che l'aggiornamento non sia stato indolore, sulla mia Giulietta 2.0 diesel sono aumentati leggermente i consumi, a quanto si legge su internet pare che sulle cilindrate più piccole (1.3 e 1.6) diesel siano anche peggiorate leggermente le prestazioni. Secondo me hanno reso la combustione un po' più grassa diminuendo quindi l'eccesso d'aria. La combustione di questi motori è essenzialmente il più magra possibile (forte eccesso d'aria) ma la combustione magra genera più NOx anche se si consuma di meno. Dal momento che questi motori sono nati con il filtro NOx funzionante senza apporto di UREA ma con una semplice trappola (un filtro economico quindi ma che funziona in modo non ottimale), l'aggiornamento è intervenuto alla fonte rendendo la combustione più grassa. Però questo significa scaricare sul consumatore e non mi piace!. Quantomeno questo è quello che penso abbiano fatto, ovviamente non ne ho la certezza.
  • Quindi i pifferi di montagna risalgono un'altra volta disordinatamente le Alpi tanto baldanzosamente discese. E si sono fatti richiamare dall'Europa proprio sull'argomento della chiamata a correo. Ladri di polli.
  • quindi un atto volontario iniziato nel febbraio 2016 (un anno fa) è bastato per rispedire al mittente le accuse che il governo tedesco portava ad fca in difesa della propria industria automobilistica e a protezione del proprio mercato nazionale. bene
  • io ho solo letto che la Fiat a ha fatto di sua iniziativa quello che la Volkswagen aveva chiesto di imporle di fare: letta come è scritta, pare che avesse ragione la Volkswagen, ossia che non fossero regolari, sennò la Fiat non avrebbe pagato una ricalibrazione (leggi: rimappatura) del software di governo dei vari dispositivi antinquinamento, che di fatto non rispttavano le norme, sennò li avrebbero ovviamente lasciati così)
     Leggi risposte
  • sti' crucchi sono dei barzellettieri
  • La dimostrazione lampante che la politica e la tecnica non vanno d'accordo.
  • Quindi se ho capito bene , i tedeschi si sono dimostrati dei farabutti , vedi dieselgate , e anche rancorosi e vendicativi , vedi caso FCA. Bravi crucchi , bella figura di m.
     Leggi risposte
  • Quindi se ho capito bene , i tedeschi si sono dimostrati dei farabutti , vedi dieselgate , e anche rancorosi e vendicativi , vedi caso FCA. Bravi crucchi , bella figura di m.
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >

    logo

    ASSICURAZIONE? SCOPRI QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con In collaborazione con Facile.it

    CERCA IL FINANZIAMENTO AUTO SU MISURA PER TE

    RISPARMIA FINO A 2.000 €!

    Calcola il tuo tagliando

    QTagliando

    Cerca annunci usato

    LA STORIA AUTOMOBILISTICA A PORTATA DI MANO

    Oltre 1500 recensioni di attività commerciali del mondo automotive

    SCARICA LA PROVA COMPLETA IN VERSIONE PDF

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.