Industria e Finanza

Antitrust
Aperta un'istruttoria sulle finanziarie delle case automobilistiche

Antitrust
Aperta un'istruttoria sulle finanziarie delle case automobilistiche
Chiudi

L'Agcm, l'Autorità garante della concorrenza e del mercato, ha avviato un'istruttoria nei confronti delle finanziarie e banche captive delle case automobilistiche. Il provvedimento prende corpo in seguito a segnalazioni pervenute al Garante, secondo le quali le società "avrebbero scambiato informazioni sensibili con riferimento sia alle condizioni economiche sia ad altre condizioni contrattuali da praticare a dealer e clienti che acquistano auto". Secondo le ipotesi, almeno dal 2003 le finanziarie avrebbero coordinato le strategie commerciali "al fine di sterilizzare il potenziale ruolo del finanziamento come driver concorrenziale che contribuisce alla scelta dell'automobile".

I marchi e le associazioni coinvolte. Il provvedimento riguarda Banca Psa Italia, BMW Bank, Fca Bank, Fce Bank, General Motors Financial Italia, Mercedes-Benz Financial Services, Rci Banque, Toyota Financial Services, Volkswagen Bank e le due associazioni Assilea (Assocazione italiana leasing) e Assofin (Associazione italiana credito al consumo e immobiliare).

Cosimo Murianni

COMMENTI

  • capirai..sempre degli strozzini rimangono, nemmeno con la crisi per tentare di vendere di più hanno abbassato i tassi, anzi si sono inventati i leasing per i privati truffando legalmente persone che si fanno abbindolare facilmente... poi in realtà molti concessionari ti propongono il finanziamento con la finanziaria della casa ed un'altro con altre società tipo findomestic, agos, compass ecc che invece del 8% ti fanno il 7,98% strozzini pure quelli! cominciassero a dare il prezzo giusto per il valore dell'auto e fare dei finanziamenti con tassi decenti che possano invogliare gli acquirenti che in quel momento non hanno la possibilità di tirare fuori 20/30/40/50 mila euro in una volta, perchè diciamocelo, una famiglia che ha bisogno di un'auto e se ne può permettere solo una non compra una panda da 9000 euro ma cerca un qualcosa che le consenta di spostarsi, diciamo un segmento c e per avere un'auto decente non stai sotto i 25000€, poi anche li vedo spesso pubblicità "tua a 18990 oppure 19990 euro" vai in concessionario e quelle macchine quasi non esistono. mi scuso per lo sfogo ma sinceramente io penso che quando li tiro fuori io i soldi sono buoni e non mi pare sinceramente che il comportamento di questi figuri sia altrettanto di qualità.