Industria e Finanza

ABB e Northvolt
In Svezia, la più grande fabbrica di batterie

ABB e Northvolt
In Svezia, la più grande fabbrica di batterie
Chiudi

L'elettrificazione dell'automobile si farà, ma serviranno infrastrutture e fornitori dedicati per raggiungere gli obiettivi prefissati dai principali costruttori del settore. Per questo motivo la ABB e la Northvolt hanno firmato un memorandum d'intesa per la realizzazione del più grande sito europeo dedicato alla produzione di batterie al litio. 

Contro la leadership asiatica. La fabbrica, che sarà costruita in Svezia, sarà operativa a partire dal 2020 e si candida come alternativa alle attuali aziende asiatiche, puntando ai corposi investimenti annunciati dai principali gruppi industriali. La svizzera ABB investirà 10 milioni di euro nel progetto fornendo anche il know-how tecnologico per la produzione. La Northvolt, guidata dall'ex Tesla Peter Carlsson, è pronta a realizzare un progetto analogo alla Gigafactory del marchio californiano, con l'obiettivo di raggiungere una produzione di 32 gigawatt/ora nel 2023. Un numero apparentemente enorme, ma ancora molto ridotto se confrontato con i 1.400 gigawatt/ora all'anno ipotizzato dal Gruppo Volkswagen per il 2025.

Quattro miliardi di euro. Carlsson, secondo le informazioni riportate dalla Reuters, ha confermato che serviranno circa 100 milioni di euro per realizzare la prima linea di preproduzione, mentre è pari a 4 miliardi di euro la previsione totale di investimento, già annunciata nel marzo scorso. Per il momento non è stata ancora annunciata l'area dove sorgerà la fabbrica.

COMMENTI

  • E poi di tutte queste batterie cosa ne facciamo? All'elettrico credo non vi sia alternativa seria, ma sull'elettrico per forza a batteria credo ci siano ancora molte ombre. In altre parole non credo sia così scontato che anche l'idrogeno e le fuel cells possano avere un ruolo nel futuro dell'automobile.