Mercato europeo Crollano le vendite di diesel: -15,5% nel secondo trimestre

Rosario Murgida Rosario Murgida
Mercato europeo
Crollano le vendite di diesel: -15,5% nel secondo trimestre
Chiudi
 

Da tempo si parla del diesel come di una motorizzazione destinata a sparire dal mercato automobilistico per gli effetti delle sempre più severe normative introdotte dopo lo scandalo del dieselgate e delle restrizioni introdotte o paventate da molte città del Vecchio Continente, e non solo. E in effetti, le vendite di auto a gasolio stanno crollando in tutta Europa, e in parte anche in Italia: a certificarlo è l'Acea, l'associazione europea delle case automobilistiche, con un comunicato sulle immatricolazioni per tipologia di alimentazione nell'Unione Europea nel secondo trimestre. I numeri parlano chiaro: il peso dei diesel nel Vecchio Continente sta progressivamente tornando all'epoca precedente al lancio del motore common rail.

I diesel scendono sotto il 40%. L'introduzione da parte della Bosch della nuova tecnologia verso la metà degli anni 90 ha consentito all'invenzione di Rudolf Diesel una nuova vita con un boom di vendite in tutta Europa che ha portato a un sostanziale equilibrio con i benzina: ambedue le motorizzazioni sono arrivate a suddividersi equamente il mercato con le auto a gasolio capaci di salire in pochi anni da poco più del 20% circa dell'era pre-common rail al 50% e anche oltre in alcuni anni. Oggi i dati dell'Acea sul secondo trimestre del 2018 mostrano invece un progressivo e costante ridimensionamento: il calo del 15,5% delle vendite ha portato il peso dei motori a gasolio a scendere al 36,3% del totale dal 45,2% dello stesso trimestre dell'anno scorso. La riduzione è stata per lo più compensata dai veicoli a benzina, con un aumento del 19,8% e una quota salita al 56,7%, sette punti percentuali in più rispetto a un anno prima.

Continua il boom delle elettrificate. In aumento risulta anche la penetrazione dei veicoli ad alimentazione alternativa (elettriche, ibride, a Gpl e metano), anche se su livelli ancora decisamente lontani dalle motorizzazioni tradizionali. Nel secondo trimestre sono arrivate a rappresentare il 6,9% del mercato totale, grazie a una crescita del 44,3%, ma solo una vettura delle 60 vendute in tutta l'Europea ha una propulsione con ricarica elettrica. Si tratta comunque di segnali di forte crescita, nonostante l'Associazione con sede a Bruxelles lanci continuamente allarmi o avvertimenti sulla necessità di politiche per favorire, per esempio, la realizzazione di una rete di colonnine di ricarica capillare, quantomeno per sostenere una maggior adozione dell'elettrico tra i consumatori. Del resto, sono proprio le auto elettrificate a registrare ancora una volta tassi di crescita a doppia cifra: nel complesso, sono state 72.168 le ricaricabili vendute nel trimestre, con una crescita anno su anno del 43,8%, frutto di un +49,2% delle ibride, di un +42,4% delle ibride plug-in e di un +45,5% di quelle a batteria. Anche la domanda di veicoli a Gpl e a metano ha registrato un forte aumento (+35,2% nel secondo trimestre dell'anno), principalmente grazie a un notevole incremento delle immatricolazioni di auto a gas naturale (+139,8%). Tra i cinque mercati chiave dell'Unione Europea, le immatricolazioni di auto ad alimentazione alternativa hanno fatto segnare i maggiori incrementi in Spagna (+79,4%) e Germania (+72,1%), mentre minori sono i tassi di crescita in Francia (+43,4%) e Regno Unito (+ 42,3%). L'Italia, nonostante un +20,7% e il continuo boom delle elettrificate, rimane sempre il fanalino di coda, principalmente per la mancanza di una rete di ricarica paragonabile a quella degli atri Paesi europei. 

GIBS GABS

Questo e' un problema che purtroppo si puo' risolvere solo politicamente, politici e potenti lobby devono far prima i loro interessi che a molti di noi sono sconosciuti. I costruttori di motori diesel con i loro tecnici di fatto hanno gia' trovato le soluzioni per rendere questi motori piu' che puliti. Per il momento le auto elettriche vanno bene per un uso urbano nelle grandi citta' o per brevi percorsi al di fuori di queste. Governi e autorita' cittadine invece che penalizzare e far pagare sempre gli automobilisti, dovrebbero stanziare piu' fondi per costruire una rete piu' fitta di Park & Ride giusto al di fuori dei perimetri delle citta' cosi' si ridurrebbe sostanzialmente l'ingresso in citta' del numero di vetture diesel e benzina. Gli automobilisti una volta parcheggiata la vettura potranno usare il servizio navetta (ovviamente con bus elettrici) per arrivare nei vari centri urbani e questi automobilisti certamente ne trarrebbero grossi vantaggi, in primis l'essere meno stanchi e intossicati per svolgere la giornata in modo piu' tranquillo.

COMMENTI

  • Questo e' un problema che purtroppo si puo' risolvere solo politicamente, politici e potenti lobby devono far prima i loro interessi che a molti di noi sono sconosciuti. I costruttori di motori diesel con i loro tecnici di fatto hanno gia' trovato le soluzioni per rendere questi motori piu' che puliti. Per il momento le auto elettriche vanno bene per un uso urbano nelle grandi citta' o per brevi percorsi al di fuori di queste. Governi e autorita' cittadine invece che penalizzare e far pagare sempre gli automobilisti, dovrebbero stanziare piu' fondi per costruire una rete piu' fitta di Park & Ride giusto al di fuori dei perimetri delle citta' cosi' si ridurrebbe sostanzialmente l'ingresso in citta' del numero di vetture diesel e benzina. Gli automobilisti una volta parcheggiata la vettura potranno usare il servizio navetta (ovviamente con bus elettrici) per arrivare nei vari centri urbani e questi automobilisti certamente ne trarrebbero grossi vantaggi, in primis l'essere meno stanchi e intossicati per svolgere la giornata in modo piu' tranquillo.
     Leggi risposte
  • Secondo il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) gli ultimi diesel sono più puliti dei benzina. https://www.motorbox.com/auto/magazine/vivere-auto/auto-diesel-studio-cnr-il-gasolio-e-meno-inquinante-della-benzina
     Leggi risposte
  • Noto che la maggioranza e' perplessa, alcuni addirittura indignati, che il diesel sia in calo. Ebbene, rassegnatevi, anche in Italia, finalmente, il diesel sta calando. Con molto ritardo, in quanto il partito del 'TDI a rate' e' molto agguerrito ed ha come portavoce Pellegrini, il direttore di Quattoruote, il quale ha recentemente confermato la sua ormai famosa frase: 'Quante storie per un po' di arietta'. Ma di fronte alla diminuzione dei modelli, con varie case che smettono di produrre e distribuire modelli diesel, anche i piu' fanatici del 'TDI a rate' stanno cominciando a soffrire...
  • che l'europa sia piena di ignoranti non lo scopriamo né oggi, tanto meno attraverso questi dati. che la notizia del positivo esito delle politiche tese ad affossare le vendite del diesel venga data come una curiosità è un pelo più inaccettabile: oltre ad intaccare il valore residuo di tutte le diesel ancora in circolazione (cioè il capitale di moltissimi di noi), è tutto l'aspetto tecnico che lascia perplessi
     Leggi risposte
  • La cosa più triste è che ci sono gestori di distributori di gas che (ieri) dicono che nel 2022 le auto a gasolio si potranno usare come soprammobili perché non potranno più circolare.. gli ho riso in faccia..
     Leggi risposte
  • Questi dati sono già roba vecchia. Il diesel non scenderà ulteriormente semplicemente per via del boom dei SUV. Ho letto da qualche parte che in Germania è già in atto una inversione di tendenza. Inoltre con i nuovi diesel euro 6d e le nuove ottimizzazioni Bosch a favore di un abbassamento delle emissioni di ossidi di azoto piuttosto che ad un ulteriore abbassamento dei consumi, non c'è più alcuna ragione sensata per bandirli o penalizzarli. Infatti i consumi medi e le emissioni medie di CO2 sono già aumentate rispetto all'anno scorso. Il primo trend di aumento dei consumi da ameno 20 anni a questa parte. Contenti gli ideologici ambientalisti per finta.
     Leggi risposte
  • I dati UNRAE pubblicati 3 giorni fa da Quattroruote dicono che ad Agosto le immatricolazioni di auto diesel sono cresciute del 6,2%.
     Leggi risposte
  • Il calo è evidente ma non drastico. Le misure per la diffusione dell'elettrico sono presenti in molti paesi europei, ma non in tutti.
     Leggi risposte
  • Tutto come previsto, in Europa sta andando bene o male come in Italia. Cala giustamente il diesel, sparendo dai cofani di tutte quelle auto che fanno poca strada: all'epoca del boom, ho conosciuto gente che percorreva meno di 5k km annui prendersi la macchina a gasolio... no comment. Il calo secondo me, infatti, è dovuto più alla marea di rogne che ha dato il DPF, appunto a questi utilizzatori, che non alla paura di non entrare più in città (circolano ancora maree di E5, E4, E3, E2...). L'unico exploit che vedo (ed avevo previsto) è quello del gas. Mi spiace per i futuristi, ma il futuro (che sognano loro) lo vedo ancora lontano.
     Leggi risposte
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/19385/poster_f941db38-f451-4820-ab4b-184e431c7c79.jpg La storia della nuova Skoda Karoq http://tv.quattroruote.it/news/video/la-storia-della-nuova-skoda-karoq News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca