Mercato

Emissioni zero
Le auto elettriche da comprare nel 2019 – FOTO GALLERY

Emissioni zero
Le auto elettriche da comprare nel 2019 – FOTO GALLERY
Chiudi

Gli studenti di scuole e università di tutto il mondo manifestano nella giornata di oggi per chiedere ai loro governanti impegni concreti contro il cambiamento climatico. Si tratta di un evento organizzato nell’ambito dei Fridays for Future (“i venerdì per il futuro”), una serie di appuntamenti nati dalla tenacia di Greta Thunberg in occasione della COP2 a Stoccolma: la sedicenne scandinava ha protestato in silenzio davanti al parlamento del suo Paese con il cartello "Sciopero della scuola per il clima", dapprima ripetendo l’iniziativa tutti i giorni, per poi replicarla, appunto, ogni venerdì.

Tante novità. Quanto al settore auto, il cambiamento climatico, del quale le emissioni di gas serra sono ritenute tra i principali responsabili, ha generato un ampio dibattito sull’opportunità di accelerare il passaggio dai motori tradizionali a quelli elettrici che molti ritengono ormai inesorabile. Le tante novità presentate al Salone di Ginevra rappresentano una conferma in questo senso e anche in un Paese come il nostro, dove le auto full electric sono ancora pochissime, gli acquirenti di vetture a emissioni zero crescono: nel 2018 sono state 5.010 le  elettriche immatricolate in Italia (dati Unrae), con un incremento del 148,5% rispetto al 2017, quando gli esemplari registrati si erano fermati a 2.016 unità. Numeri piccolissimi, certo, ma indicativi di una tendenza che potrebbe presto accelerare.

L’attesa degli incentivi. Il solo mese di dicembre è stato segnato da una crescita del 92,9% a confronto dello stesso periodo del 2017, mentre a gennaio l’incremento rispetto alle stesse settimane del 2018 è sceso invece al 9,3%, con 282 elettriche immatricolate, e addirittura all’1,6% a febbraio. Del resto, c’era da aspettarsi un rallentamento in attesa dell’ecobonus, in vigore da questo mese, pari a 6.000 e 4.000 euro, rispettivamente con e senza un usato da rottamare (ma il prezzo di listino dei modelli che ne beneficeranno non dovrà superare i 61.000 euro, Iva compresa).

I modelli. Crescono gli acquirenti, ma anche i modelli, che raccogliamo nella nostra galleria di immagini. E salgono anche le autonomie, grazie a pacchi batterie più potenti. A diminuire, invece, sono i tempi di ricarica: già oggi è possibile ottenere l’80% della carica di un’Audi e-tron in 30 minuti, a patto però di avere una colonnina ultrarapida da 150 kW, oggi pressoché inesistenti in Italia. E la Porsche, grazie alle colonnine Ccs da 350 kW, annuncia la possibilità di ricaricare l’80% della batteria della Taycan in un quarto d’ora. Nel frattempo la Jaguar I-Pace ha appena ottenuto il titolo di Auto dell’Anno 2019: è la seconda volta di un’elettrica nell’albo d’oro del premio. Un altro segno del grande cambiamento in atto nel settore automotive.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Emissioni zero - Le auto elettriche da comprare nel 2019 – FOTO GALLERY

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it