La DS ha diffuso le prime informazioni commerciali relative alla DS 9, che sarà disponibile in Italia a partire da 55.200 euro. Le consegne della berlina saranno avviate nel mese di aprile 2021 e tutte le versioni offriranno il powertrain elettrificato.

Fino a 50 km a zero emissioni. Lunga 4,93 metri, la DS 9 sarà inizialmente disponibile nella sola versione E-Tense con powertrain plug-in hybrid da 225 CV, che unisce il benzina 1.6 turbo da 180 CV al motore elettrico da 109 CV. In questa configurazione, la vettura tocca i 100 km/h da fermo in 8,3 secondi e supera i 240 km/h di punta massima, mentre le emissioni nel ciclo Wltp sono comprese tra 31 e 35 g/km, con una media di consumo dichiarata di 1,5 l/100 km. Le batterie consentono di percorrere fino a 50 km in modalità elettrica. In un secondo tempo, si aggiungeranno altre due varianti elettrificate della vettura, da 250 e 360 CV, quest'ultima dotata di trazione integrale.

Due versioni, cinque colori. La DS 9 sarà disponibile in due allestimenti denominati Performance Line+ (da 55.200 euro) e Rivoli+ (da 58.200 euro), distinguibili tra di loro per le proposte differenti relative a materiali, colori e lavorazioni. Pelle Nappa e Alcantara si alternano sulle superfici interne con opzioni cromatiche diverse in base all'allestimento e alla configurazione scelta dal cliente. Per entrambe, fanno parte della dotazione di serie anche i cerchi di lega da 19", mentre la carrozzeria può essere ordinata nelle varianti Bianco Perla, Nero Perla, Grigio Cristallo, Grigio Artense e Blu Imperiale. Tra gli optional sono invece disponibili il DS Park Pilot, l'impianto audio Focal Electra ottimizzato per la guida in modalità elettrica e il DS Night Vision.