Mercato

Hyundai Click to buy
L'auto si compra online

Hyundai Click to buy
L'auto si compra online
Chiudi

Comprare online una Hyundai, anche uno dei nuovi modelli in arrivo - a partire dalla nuova Tucson: è la possibilità offerta da Hyundai click to buy, piattaforma che la Casa coreana ha voluto lanciare proprio in Italia. Click to buy permette di scegliere e configurare un’auto da comprare, costruendo un preventivo che prevede anche la valutazione di un'eventuale vettura in permuta e la richiesta di un finanziamento per poi finalizzare l’acquisto con una firma digitale. Il tutto, come detto, è partito dal nostro Paese, come ha sottolineato in una conferenza stampa - ovviamente online - il managing director di Hyundai Italia Andrea Crespi.

Sinergia coi concessionari. Il nuovo canale distributivo online, naturalmente responsive, si basa sulla rete di concessionari Hyundai, che entrano nell’iter di acquisto perché vengono scelti dal cliente - o assegnati per geolocalizzazione, se attiva - per ricevere il preventivo e per portare a termina la consegna in caso di accettazione (è previsto pure il delivery a domicilio, a un costo variabile tra i 200 e i 500 euro). "A oggi i concessionari selezionati sono 54", spiega Crespi, "anche se contiamo di aggiungere alla piattaforma il 100% della nostra Rete. Entrarci però non è automatico, perché ci sono degli standard qualitativi da rispettare". Tra questi, la presenza in caso di richieste di contatto da parte dei potenziali clienti, visto che è prevista l'assistenza via chat. Che permette, a chi vuole, di avere quel "contatto umano" - e magari anche di intavolare una trattativa - che si perde un po' con gli algoritmi del web.

Obiettivo 800 auto. L’obiettivo di Hyundai Italia è quello di vendere dalle 600 alel 800 auto online nel momento in cui la piattaforma andrà a regime, ovvero l’anno prossimo. Andando così a conquistare un vantaggio competitivo sulla concorrenza in un mercato che, secondo le previsioni della Casa coreana, entro il 2030 varrà 500.000 unità in Europa, ovvero circa il 10% delle nuove immatricolazioni. "La piattaforma  sarà integrata anche con l’offline", continua Crespi, "e diventerà anche uno strumento di contatto con i clienti, con il quale sarà possibile anche prenotare dei test drive o prendere un appuntamento in concessionaria per finalizzare l’acquisto. Oppure, perché no, per fare anche il percorso contrario, in un’ottica di perfetta integrazione". A nostra precisa domanda, il manager ha anticipato alcuni sviluppi futuri: "Così come nell’iter di acquisto, che si può concludere in soli sei semplici passaggi, vi è il calcolo di un possibile finanziamento, grazie a Hyundai Finance di Santander Consumer Bank, pensiamo di introdurre anche le proposte di noleggio. E virare la piattaforma anche in uno strumento per il B2b. Senza dimenticare l'usato".

Come funziona. L’iter di acquisto online su Hyundai click to buy è molto semplice: si parte selezionando il veicolo di cui si vuole un preventivo, cercandolo, se si vuole, attraverso quattro categorie di filtri: tipologia di vettura, motore e trasmissione, budget e/o durata del finanziamento ed emissioni di CO2. Dalla lista di auto proposte parte la confugurazione con la scelta del colore e di eventuali pack e optional. Giunti al modello prescelto, "visionabile" a 360° sia all’esterno, sia che all’interno, si deve scegliere un concessionario, oppure ci si può affidare alla geolocalizzazione. Se c'è una vettura in permuta, è possibile chiedere la valutazione attraverso il numero di targa (che poi potrà essere controllata anche via collegamento video), una richiesta di finanziamento o conoscere i tempi di consegna, la quale può essere a domicilio (come detto, a un prezzo) o presso il concessionario. Infine, Click to buy permette di firmare digitalmente il contratto e pagare online tramite i metodi più diffusi (tra cui PayPal), oppure, se lo si desidera, di saldare il tutto in concessionario.  

2020_come_funziona_hyundai_click_to_buy

COMMENTI