Mercato

Ieri, oggi, domani
Nissan Micra, l'evoluzione continua: il futuro (elettrico) è garantito dall'Alleanza

Ieri, oggi, domani
Nissan Micra, l'evoluzione continua: il futuro (elettrico) è garantito dall'Alleanza
Chiudi

“Del doman non v’è certezza”, verrebbe da dire guardando al futuro di quelle che una volta chiamavamo utilitarie: un termine che oggi suona riduttivo. Per dimensioni e contenuti, infatti, molti modelli di segmento B sono diventati delle “prime auto” fatte e finite. Ovviamente, sono anche più care: parliamo di listini che partono da almeno 17/18 mila euro, per garantire alle Case sufficienti margini da giustificare le spese di sviluppo e produzione di questi veicoli. Con l’elettrico, i costi crescono e, almeno per un po’, cresceranno ancora, inevitabilmente. Risultato: alcune delle odierne compatte potrebbero non avere un’erede al termine del loro ciclo vita. Non la Micra, però. La Nissan ha già annunciato una nuova generazione, che dovrebbe affacciarsi sul mercato a metà della decade in corso. Andrà a corrente, si capisce, e presumibilmente sarà in molti aspetti diversa dal modello attuale, ma la giapponesina non tradirà la missione scritta nel suo dna e nella sua storia: ovvero, democratizzare la tecnologia.

Ieri, oggi, domani
Nissan Micra, l'evoluzione continua: il futuro (elettrico) è garantito dall'Alleanza
Chiudi

Ieri. Piccola, lo dice anche il nome. Eppure capace di pensare in grande e di sfidare, senza complessi di inferiorità, le varie Opel Corsa, Peugeot 205, Ford Fiesta, ma anche Fiat Uno. Disegnata col righello, la prima serie della Micra (nome in codice: K10) è sbarcata in Europa nella prima metà degli anni 80. In Italia, però, questa Nissan non è entrata a listino prima della seconda metà del 1990, anticipando di pochissimo il ricambio generazionale. Perciò, ai nostri occhi la carriera della Micra è iniziata di fatto con la K11 del 1992, la prima costruita anche negli stabilimenti Europei (a Sunderland). Le sue linee tondeggianti ispiravano simpatia, le dotazioni (vetri elettrici, chiusura centralizzata, aria condizionata) facevano arrossire buona parte delle rivali. Venne da sé, dunque, il premio di “Auto dell’anno” del 1993, per la prima volta assegnato a una giapponese (a scapito della Fiat Cinquecento, seconda classificata). La terza serie (K12) si è fatta attendere praticamente un decennio: è arrivata nel 2003, la K12: una Micra ancor più paffutella, un po’ più larga (da 1,59 metri era passata a 1,66) ma sempre compattissima (sui tre metri e settanta). Una serie aperta alle sperimentazioni. La più ardita è stata la versione C+C (Coupé-Cabrio), introdotta nel 2005 e non più riproposta nelle generazioni seguenti. Sul fronte motori, invece, a una gamma composta da quattro cilindri benzina o diesel con il restyling si andava ad aggiungere la variante bifuel benzina-Gpl (EcoRDS). E fu addirittura realizzata una versione speciale ad alte prestazioni, la Micra R, che montava un motore da 265 cavalli in posizione centrale. Nel 2010 è scattata l’ora della quarta serie, presentata al Salone di Ginevra. Una vettura globale, prodotta in vari Paesi, tra cui Cina e Thailandia, ma non più a Sunderland. Anche per questo era proposta solo a benzina, a tre cilindri, inizialmente solo in versione aspirata e poi anche sovralimentata (Dig-S). Lunga 3,78 metri, è stata l’ultima Micra degna di tale nome – nel senso di piccola – prima del salto quantico compiuto dalla quinta serie.

Ieri, oggi, domani
Nissan Micra, l'evoluzione continua: il futuro (elettrico) è garantito dall'Alleanza
Chiudi

Oggi. Introdotto nel 2017, il modello corrente è infatti un’auto di 4 metri di lunghezza per 1,74 di larghezza, con un passo di 2,53. Una vettura più strutturata, dunque, e anche molto diversa nello stile. Le linee morbide e rassicuranti delle vecchie Micra hanno lasciato spazio a pieghe e spigoli. Ma anche a interni più sportiveggianti e, in generale, a un look più personalizzabile. Altro aspetto importante, la produzione è tornata in Europa, nella fabbrica Renault di Flins, già dimora della Clio. Oggi la gamma motori non prevede più il diesel, proponendo varianti automatiche o manuali mosse da un tre cilindri da 92 cavalli, disponibile anche a Gpl. Al momento non sono previste delle Micra elettrificate, nemmeno mild hybrid.

Ieri, oggi, domani
Nissan Micra, l'evoluzione continua: il futuro (elettrico) è garantito dall'Alleanza
Chiudi

Domani. La prossima Micra, invece, andrà “all-in” sull’elettrico e sarà un esempio plastico della rinnovata cooperazione interna all’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi. In buona sostanza, il peso dell’ingegnerizzazione ricadrà francesi, che forniranno la piattaforma Cmf-B EV (la stessa su cui verrà costruita la Renault 5); la Casa di Yokohama, invece, vestirà il tutto con un design e un fine tuning generale più allineato al marchio. Attesa per il 2024, l’erede della Micra avrà uno stile in certi tratti familiare a dell’Ariya e, per quanto si è visto nei primi teaser diffusi dalla Casa, forme più lineari e pulite rispetto al modello attuale. Nell’inquadratura di profilo si riconosce la parentela strutturale con la futura Renault 5 (almeno per come l’abbiamo vista da concept), mentre il frontale sfoggia fari tondi fortemente caratterizzanti. La produzione avverrà non più a Flins ma a Douai, nel Nord della Francia, sede del nuovo polo per l’elettrico della Régie. "Stiamo dando un'erede alla Micra in Europa perché vogliamo restare in uno dei segmenti più competitivi del mercato", ha detto nel gennaio scorso Ashwani Gupta, direttore operativo della Nissan, sottolineando inoltre l’importanza, per la sopravvivenza del modello, delle economie di scala rese possibili dalla piattaforma Renault. Quest’ultime dovrebbero garantire anche prezzi concorrenziali, e il perché lo ha spiegato, in passato, Luca De Meo, ceo del gruppo Renault: “Abbiamo scelto un approccio smart per realizzare la Cmf B-EV a partire dalla Cmf B, utilizzando molte parti di Clio e Micra e riducendo così di molto i costi di sviluppo: il nostro ruolo sul mercato rimarrà quello di democratizzare la tecnologia".

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Ieri, oggi, domani - Nissan Micra, l'evoluzione continua: il futuro (elettrico) è garantito dall'Alleanza

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it