Nuovo Decreto Arriva il verbale elettronico

Mario Rossi Mario Rossi
Nuovo Decreto
Arriva il verbale elettronico
Chiudi
 

Addio postino, parte la notifica elettronica dei verbali. Da oggi tutti i soggetti, persone fisiche o persone giuridiche, dotati di un indirizzo di posta elettronica certificata (Pec) presente nei pubblici elenchi riceveranno le multe in formato digitale. Lo prevede un decreto del ministero dell’interno del 18 dicembre scorso, pubblicato ieri sulla Gazzetta Ufficiale, che disciplina le "procedure per la notificazione dei verbali di accertamento delle violazioni del Codice della strada tramite posta elettronica certificata".

Pec pubblica o comunicata all’amministrazione. Il provvedimento prevede che gli organi di polizia (Polizia Stradale, Carabinieri, Guardia di Finanza, polizie locali, provinciali e municipali) utilizzino esclusivamente l’eventuale indirizzo Pec del trasgressore, nel caso in cui questi sia identificato, oppure, in caso di contestazione successiva, l’indirizzo Pec dell’obbligato in solido, cioè del proprietario del veicolo. Come faranno gli agenti a risalire alla Pec? Per il momento possono consultare l’Ini-Pec, l’Indice nazionale degli indirizzi Pec (inipec.gov.it), gestito dal ministero dello Sviluppo economico e aggiornato quotidianamente con i dati provenienti da Registro imprese e ordini e collegi professionali (la Pec, dal 2009, è obbligatoria per aziende e professionisti). Nel database vi sono, attualmente, più di 6 milioni d'indirizzi, 1,4 di persone fisiche e 4,6 di persone giuridiche. In futuro, però, tutti i cittadini saranno dotati di un domicilio digitale (ovvero l’indirizzo di posta elettronica attraverso il quale si potrà dialogare con le pubbliche amministrazioni e ricevere documenti e comunicazioni ufficiali), così come previsto dal Codice dell’amministrazione digitale e sarà a quell'indirizzo che le forze di polizia notificheranno i verbali.

Non cambiano i termini di notifica. Per chi è dotato di Pec, nulla cambia rispetto ai termini di notificazione previsti dal Codice della strada. Per il notificante, cioè per la polizia, la notifica si compie nel momento in cui il sistema genera la ricevuta di accettazione della Pec. Per il destinatario, invece, i termini decorrono dal momento in cui il sistema genera la ricevuta di avvenuta consegna della Pec. Da quel momento decorreranno, a prescindere dal fatto che il destinatario legga la mail (anche oggi la notifica si compie automaticamente decorsi dieci giorni di giacenza dell’atto presso l’ufficio postale), i termini per il pagamento della sanzione scontata (5 giorni), quelli per il pagamento della sanzione in misura ridotta (60 giorni) oppure i termini per fare ricorso, 30 giorni per opporsi al giudice di pace, 60 per presentare opposizione al prefetto.

La notifica elettronica comporterà l’azzeramento delle spese di notifica

Zero spese di notifica. Un positivo effetto collaterale della notifica elettronica sarà l’azzeramento delle spese di notifica, così come previsto da una legge del 2013. In teoria le amministrazioni potranno porre a carico di chi è tenuto al pagamento della multa solo le spese di accertamento, cioè il costo che il comando sostiene per ricavare, dai pubblici registri (Anv-Archivio nazionale veicoli oppure Pra-Pubblico registro automobilistico), il nome dell’obbligato in solido, ma si tratta, in ogni caso, di pochi centesimi.

Senza Pec, verbali di carta (in attesa del domicilio digitale). È evidente che se non si ha un indirizzo di posta elettronica certificata non cambierà nulla, per lo meno fino a quando non si sarà dotati (tutti i cittadini lo saranno) di un domicilio digitale, così come previsto dal Codice dell’amministrazione digitale (Cad). Fino ad allora, chi sarà senza Pec riceverà il verbale nelle modalità attuali, cioè tramite Poste italiane oppure con un corriere privato dopo la liberalizzazione entrata in vigore il 10 settembre scorso, gravato delle (spesso esageratamente alte) spese di notifica.

Ci sono voluti otto anni. Da notare che la notifica dei verbali via Pec è possibile, in teoria, dal 2010, quando nel Codice di procedura civile, a cui quello della strada rimanda per le modalità d'invio delle multe, fu inserito l'articolo 149 bis: "La notificazione può eseguirsi a mezzo posta elettronica certificata… all'indirizzo del destinatario risultante da pubblici elenchi". Ci sono voluti otto anni.

COMMENTI

  • Anche qui l'Italia arriva in ritardo, il sistema e` gia` in uso da alcuni anni in vari paesi europei, GB e FR tra i primi paesi, questo per snellire ulteriolmente il sistema burocratico tradizionale di riscossione ma principalmente perche` il "sistema" incassi le somme il piu` presto possibile. Qui in GB e` stata approvata recentemente la nuova legge affinche` , l'agenzia della riscossione tasse HMRC e uffici tasse locali possono attingere/trattenere direttamente dai conti in banca dei privati, tasse non pagate (con la scusa di controllare la veridicita` delle dichiarazioni dei redditti...) ma e` chiaro che prima o dopo faranno lo stesso per incassare contravvenzioni etc. Per le competenti autorita` iI sistema e` semplice e veloce per incassare per poi farlo diventare macchinoso nel caso di ricorsi. Purtroppo c'e` anche da dire che non si parla in profondita`della sicurezza del sistema che alla luce di quanto accade giornalmente potrebbe essere violato da hackers cosa che avviene regolarmente e che per il momento non ci sono misure veramente efficaci di contrasto checche` ne dicano le varie autorita` di sicurezza pubblica). Per quel che riguarda il PEC e` solo questione di tempo e cioe` quando le vecche generazioni i.e. quelle ignoranti in materia dell'informatica, saranno passate a miglior vita, tutte le comunicazioni avverranno tramite posta elettronica e per legge tutti dovranno avere il PEC come si e` fatto a suo tempo con il C.F.
  • non ho capito una cosa, c'è scritto che te la inviano se ti identificano giusto? quindi l'unico modo per riceverla via pec è farsi fermare? perchè tipo se mi fanno la foto con l'autovelox mi devono mandare anche il modulo per i dati di chi guidava in quel momento, a questo punto verbali inviati tramite pec = 0 no?
     Leggi risposte
  • Bene per chi rientra in una certa età e conoscenza tecnilogica. Ma chi, come alcuni miei parenti, tra i 70 e i 75 che non sanno nulla di internet e posta certificate ecc. ma hanno l'auto e girano regolarmente guidando meglio di tanti millenials imbranati che smanettano con lo smartphone, come faranno a sapere di avere una comunicazione di una pubblica amministrazione? Rivelgersi ai patronati? Queste notifiche devono essere solo su base volontaria.
     Leggi risposte
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca