Dopo la sperimentazione avviata un anno fa per sanzionare i “furbetti del pedaggio” – quelli, per esempio, che si incolonnano al casello sbagliato apposta per evitare di pagare, in toto o in parte, la somma dovuta – anche l’Autostrada Pedemontana Lombarda, che non prevede caselli, ma soltanto pagamento telematico, aderisce al Protocollo d’intesa con il Ministero dell'Interno. In sostanza, scatteranno le multe, da 85 a 338 euro (nonché la decurtazione di 2 punti dalla patente), che si aggiungono alla richiesta di pagamento del pedaggio stesso, più le spese di riscossione. La Pedemontana è la prima autostrada italiana a pedaggio dotata di sistema di esazione free flow "senza barriere" e il pagamento del pedaggio deve essere effettuato entro i successivi 15 giorni dal relativo transito.