Multe

Sanzioni
L'1 gennaio scatta l’aumento

Sanzioni
L'1 gennaio scatta l’aumento
Chiudi

L’1 gennaio le multe aumenteranno. Nelle scorse settimane l’Istat ha comunicato che nell’ultimo biennio l’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, lo stesso che viene utilizzato per l’incremento automatico degli affitti di immobili, è salito del 2,2%. È su questa base, che in pratica misura l’inflazione, i ministeri dell’Economia e delle finanze e delle Infrastrutture e dei trasporti, come prevede l’articolo 195 del Codice della strada, emaneranno, nei prossimi giorni, il decreto con cui disporranno il ritocco all’insù delle sanzioni amministrative previste dal Codice.

Aumenti-multe-2019

Impatto minimo. L’impatto sulle violazioni più frequenti sarà minimo. Per esempio, il normale divieto di sosta aumenterà da 41 a 42 euro, il superamento del limite di velocità di oltre 10 ma non oltre 40 km/h passerà da 169 a 173 euro, l’omesso utilizzo delle cinture di sicurezza da 81 a 83 euro. Nella tabella qui sopra l’impatto della novità sulle violazioni più frequenti e su alcune di quelle più alte.

COMMENTI

  • Per i cittadini di Napoli e dintorni, anche se gli è stato concesso il reddito di cittadinanza, di questi aumenti non se ne fanno proprio niente .....non pagavano prima e pagheranno ancora meno adesso con questi aumenti anche perché le forze dell'ordine fanno finta di non vedere. Chissà perché a questi agenti e a chi sta sopra di loro non gli viene contestato l'abuso di ufficio.
  • Fossero così puntuali anche con adeguare gli stipendi della gente....
  • Non è detto che siano tasse facoltative, a volte sono proprio delle trappole
  • Almeno sono "tasse facoltative" a meno che non commetti infrazioni a differenza degli aumenti concessi alla tasse locali che tutti dobbiamo pagare anche se "cittadini modello".