ISCRIVITI GRATIS
Ricevi gratis la rivista Fleet&Business e la Newsletter
Quattroruote Fleet&Business è la nuova rivista firmata Quattroruote pensata per chi, all’interno delle società, si occupa della mobilità del loro personale e della gestione dei veicoli aziendali.

con il supporto di
Lavoro

Top Employers Institute
I riconoscimenti in Italia in ambito automotive

Top Employers Institute
I riconoscimenti in Italia in ambito automotive
Chiudi

Il Top Employers Institute, l’ente internazionale che ogni anno certifica le aziende più avanzate nell'ambito delle risorse umane e della formazione dei dipendenti, ha stilato la lista delle realtà globali premiate come Top Employers per il 2019. In Italia, sono state selezionate nove aziende operanti nel settore automotive.

Le società premiate. Per il settimo anno consecutivo, l’Automobili Lamborghini figura tra le aziende presenti, confermando la qualità dell’ambiente di lavoro offerto e delle metodologie di gestione delle risorse umane. La Casa di Sant’Agata Bolognese è stata affiancata dalla rivale Ferrari, dal brand Toyota Motor e dal gruppo Volkswagen (entrambi nelle rispettive divisioni italiane). Un'altra conferma, dopo la nomina per il 2018, è data dalla Italdesign, cui segue la LeasePlan Italia, società specializzata in noleggi e gestione flotte. Presente, sempre in ottica motori ma per le due ruote, anche la Ducati. Chiudono la lista la Bosch Rexroth e la Dana Italia per quanto riguarda la componentistica.

I criteri per la certificazione. L’ente internazionale, attivo dal 1991, prende in esame le aziende che annoverano all’interno del loro organico almeno 250 dipendenti (a livello locale) o almeno 2500 (a livello globale). Le società interessate alla certificazione devono candidarsi e compilare uno speciale sondaggio (l’HR Best Practice Survey), che esamina oltre 600 pratiche basandosi su 10 tematiche relative al settore delle risorse umane, criteri che includono anche gli stipendi, le opportunità di crescità professionale e la cultura aziendale. In seguito, l’istituto procederà a un processo di valutazione conclusivo basato sulle risposte fornite, operando anche verifiche e revisioni per attribuire un punteggio finale oggettivo che comporterà, nel caso, l’assegnazione della certificazione Top Employers.

COMMENTI