ISCRIVITI GRATIS
Ricevi gratis la rivista Fleet&Business e la Newsletter
Quattroruote Fleet&Business è la nuova rivista firmata Quattroruote pensata per chi, all’interno delle società, si occupa della mobilità del loro personale e della gestione dei veicoli aziendali.

con il supporto di
Noleggio

Hertz
Possibile ricorso alla legge fallimentare Usa per la crisi da coronavirus

Hertz
Possibile ricorso alla legge fallimentare Usa per la crisi da coronavirus
Chiudi

Si amplificano le voci su un possibile ricorso di Hertz al Chapter 11, la legge federale statunitense per la protezione verso i creditori, visti i 17 miliardi di dollari di debito accumulati a causa dell'emergenza coronavirus. Per il momento, la società di Park Ridge fa sapere di aver raggiunto un accordo per posticipare la scadenza di alcuni pagamenti dal 4 maggio scorso al 22, ma l'ipotesi, stando alle fonti di stampa americane, resta sul tavolo.

Come funziona. La norma della legge fallimentare statunitense prevede una condizione simile all'amministrazione controllata italiana: le aziende a stelle strisce vi si affidano per poter proseguire l'attività (come accadde, ad esempio, a tutte le compagnie aeree degli Usa dopo l'11 settembre). Secondo le notizie provenienti da oltreoceano, il colosso del noleggio a breve termine sta affrontando la ristrutturazione del debito con un un pool di consulenti, da FTI Consulting allo studio legale White & Case, alla banca d'investimento Moelis & Co. 

Azioni crollate. Arrivata sotto i 3 dollari ad azione, la capitalizzazione del gruppo Hertz (che controlla anche i brand Thrifty Car Rental e Dollar Rent A Car) è crollata dai massimi dello scorso 17 febbraio, quando toccò quasi i 21 dollari per share. Ricordiamo che circa 10.000 dipendenti sono stati lasciati a casa dall’azienda a causa dello stop dei noleggi praticamente in tutto il mondo, con centinaia di migliaia di veicoli fermi nei piazzali.

COMMENTI