Arval - L'elettrico si "prova" con la soluzione Try & Love - Quattroruote.it

ISCRIVITI GRATIS
Ricevi gratis la rivista Fleet&Business e la Newsletter
Quattroruote Fleet&Business è la nuova rivista firmata Quattroruote pensata per chi, all’interno delle società, si occupa della mobilità del loro personale e della gestione dei veicoli aziendali.

con il supporto di
Noleggio

Arval
L'elettrico si "prova" con la soluzione Try & Love

Arval
L'elettrico si "prova" con la soluzione Try & Love
Chiudi

Con il piano Arval Beyond, la società di noleggio a lungo termine transalpina spinge sempre di più sulla nuova mobilità, in cui il mondo elettrico ha una parte molto importante. Non sempre però capita dalle aziende-clienti e, soprattutto, dai loro driver. Perciò, Arval lancia la nuova formula Try & Love, una soluzione pensata per tutti coloro che non hanno ancora avuto modo di cimentarsi con l’esperienza di guida di un veicolo elettrico. Questa modalità, proposta dalla soluzione di noleggio mensile Arval Mid Term, permette al cliente di testare per tre mesi la tecnologia elettrica con chilometraggio illimitato, in modo da valutare la tecnologia prima di impegnarsi nella sottoscrizione di un contratto di noleggio.

Come funziona. La formula flessibile Try & Love, che prevede anche la consegna presso il cliente, dopo i tre mesi di prova permette all’azienda di tenere il veicolo sottoscrivendo un contratto Arval Mid Term, siglare un noleggio a lungo termine ordinando un veicolo elettrico nuovo, oppure restituirlo senza alcun vincolo contrattuale: "Il modo migliore per innamorarsi di un veicolo elettrico è provarlo", dichiara Alessandro Floria, Head of Mid Term di Arval Italia. "Da questa idea siamo partiti per sviluppare la nuova proposta, che mira a incentivare la diffusione della mobilità elettrica presso le aziende. Riteniamo, infatti, che il test drive delle Ev sia fondamentale per sfatare preconcetti e abbattere le barriere psicologiche che in alcuni casi sussistono". Gli obiettivi per i prossimi cinque anni sono ambiziosi: "In linea con il piano strategico Arval Beyond", aggiunge Floria, "nel 2025 un quarto della nostra flotta globale sarà composta proprio da veicoli elettrificati". Chi sottoscriverà l’offerta potrà inoltre usufruire del servizio Arval Car Sharing.  

COMMENTI