ISCRIVITI GRATIS
Ricevi gratis la rivista Fleet&Business e la Newsletter
Quattroruote Fleet&Business è la nuova rivista firmata Quattroruote pensata per chi, all’interno delle società, si occupa della mobilità del loro personale e della gestione dei veicoli aziendali.

con il supporto di
Noleggio

Hertz
Una nuova flotta di 500 Spiaggina per l'estate

Hertz
Una nuova flotta di 500 Spiaggina per l'estate
Chiudi

A cielo aperto e senza far rumore. La Hertz torna a proporre l’elettrica Fiat 500 Icon-e Spiaggina nella gamma di noleggi premium “Selezione Italia”, caratterizzata da una flotta di prestigiose vetture dei marchi della nostra penisola, tra cui la nuova Abarth 695 Esseesse Collector’s Edition, le Maserati Ghibli e Trofeo, e l'Alfa Romeo Giulia Grand Tour, ideata, come la scoperta torinese, dall’atelier Garage Italia di Lapo Elkann.

Nuovi orizzonti. La presentazione delle curiose 500, peraltro, arriva in un momento positivo per la compagnia, dopo l’uscita dal Chapter 11 della controllante nordamericana. “Siamo tornati in una fase di business di totale normalità, con nuovi investimenti da 7 miliardi di dollari”, spiega Massimiliano Archiapatti, direttore generale e ad di Hertz Italia. “In Europa e in Italia (dove, al contrario del Nord America, non era stata attivata alcuna procedura, ndr) abbiamo avuto una cancellazione del debito intercompany e l’immissione di nuova finanza che ci consente di vedere in termini prospettici una situazione più positiva. Ciò permette ad Hertz di poter tornare a investire sia nella flotta, sia sul network italiano, con nuove location all’interno delle stazioni ferroviarie”.

Le spiaggine. Tornando all’ultima novità, la piccola flotta composta da cinque Fiat 500 Icon-e Spiaggina è stata allestita a Termini Imerese dalla Newtron, un’azienda specializzata nei retrofit elettrici e di cui, peraltro, la stessa Garage Italia ha acquisito una quota di minoranza. Ispirandosi alle 500 Ghia Jolly del 1958, queste open top nascono sulla base di esemplari chiusi dello storico Cinquino, privati del tetto e sottoposti a un restauro “evolutivo”: un restomod, come si dice in gergo. Verniciate in cinque diverse colorazioni (Acqua Turchese, Azzurro Cielo, Blu Mediterraneo, Rosa Budelli e Verdello di Sicilia), le 500 elettriche sono dotate di una cellula di sicurezza che mantiene invariata la rigidità torsionale del veicolo e di lampade a led nei fanali anteriori, per garantire una più efficace illuminazione.

Un nuovo powertrain. Il cuore della piccola vettura è un’unità elettrica che consente al veicolo una velocità massima di 85 km/h in modalità “Lepre” (l’altra impostazione di guida, più lenta, è denominata “Tartaruga”). La batteria da 9 kWh, collocata nel cofano anteriore, permette percorrenze dichiarate di 120 chilometri e può essere ricaricata tra le 4 e le 8 ore sfruttando una presa domestica o una colonnina elettrica e i cavi alloggiati nel vano posteriore, al posto del vecchio bicilindrico di cui erano dotati gli esemplari in origine. Al contrario del noleggio delle auto a motore termico, la vettura potrà essere restituita scarica, quindi senza necessità di rabbocco “elettrico”.

Un noleggio diverso. A tal proposito, secondo Archiapatti quella delle auto a batteria rappresenta per gli operatori una difficoltà in più nella gestione della logistica del noleggio: “Per questo stiamo lavorando a delle possibilità di ricarica rapida che ci consentano di reimmettere nel flusso le vetture il prima possibile. Per i clienti non cambia molto, se non nel senso di libertà che possiamo concedere nel vivere l’esperienza elettrica”. Di certo, la logistica non è un problema per quel facoltoso cliente di Dubai che, qualche giorno fa, è arrivato apposta in Italia dagli Emirati Arabi per noleggiare una delle 500 Spiaggina, come raccontato ai presenti nel corso dell’evento di presentazione alla stampa.   

Per i turisti. La vettura è già prenotabile a un costo di noleggio di 208 euro al giorno con possibilità di consegna personalizzata ed è disponibile nelle regioni Lazio, Campania, Sardegna, Puglia e Sicilia, dove si attende più che altrove il ritorno dei turisti quest’estate. Magari quelli americani, abituati alle trasmissioni automatiche, che saranno ben felici della rimozione del cambio dal modello originale: al posto della leva trova spazio un selettore a pulsanti. La vettura è ovviamente silenziosa e più reattiva del vecchio Cinquino, mentre lo sterzo e i freni rimangono quelli originali, come abbiamo appurato in un breve test drive della spiaggina, il che impone all’automobilista un’adeguata modulazione nel loro utilizzo. Proprio il noleggio, del resto, può essere il primo passo per avvicinare il cliente al mondo della mobilità a batteria: “In questo abbiamo la possibilità e il dovere di insegnare come è diverso lo stile guida”, ha sottolineato Archiapatti. “Le stesse Case hanno interesse a utilizzare il noleggio a breve termine come strumento di educazione per i futuri clienti”.

COMMENTI