Dopo Roma Tiburtina, il progetto Hertz in Città raggiunge anche Milano, con il ritorno di un punto di noleggio auto alla Stazione Centrale. L’iniziativa, partita da alcuni mesi, prevede il rinnovamento delle sedi sul territorio, e in particolare nei centri urbani, per rispondere alle esigenze di mobilità di prossimità, aumentate soprattutto come conseguenza del periodo Covid e dello spostamento dei flussi dei viaggiatori dall’aereo al treno. La sede di Milano Centrale, inserita nello storico edificio monumentale, nella galleria esterna (sul lato della piazza Luigi di Savoia), punta a diventare strategica ai fini dell’intermodalità, consentendo ai clienti di raggiungere facilmente il punto di ritiro dell’auto, a pochi minuti dai binari. Si tratta anche di una sede in qualche modo di pregio, una "vetrina" inserita tra i fregi di inizio Novecento, e gli interventi sui locali - sottolinea il comunicato della Hertz - hanno prediletto un restauro conservativo per mantenere e valorizzare gli elementi più classici dell’edificio storico. Anche il portone, che ha richiesto un intervento importante, sarà presto ricollocato nella sua sede originaria. "Sono molto contento di vedere gli sviluppi di questo progetto, nato, come altri, nel periodo pandemico, un momento difficile per tutti che però allo stesso tempo ci ha spronato a trovare soluzioni e stimoli nuovi per rispondere sempre in maniera puntuale alle esigenze dei nostri ospiti", ha commentato Massimiliano Archiapatti, direttore generale e amministratore delegato di Hertz Italia. "Il progetto Hertz in città è una delle testimonianze dello spirito di massima flessibilità e adattabilità che tutta la squadra Hertz ha messo in campo, ora più che mai. Questa nuova location rappresenta un punto molto strategico soprattutto in questo periodo di ripartenza in cui i flussi ferroviari stanno nuovamente crescendo: un player importante come Hertz non poteva mancare a questo appuntamento".