ISCRIVITI GRATIS
Ricevi gratis la rivista Fleet&Business e la Newsletter
Quattroruote Fleet&Business è la nuova rivista firmata Quattroruote pensata per chi, all’interno delle società, si occupa della mobilità del loro personale e della gestione dei veicoli aziendali.

con il supporto di
Noleggio

Hertz
Ritorno in Borsa

Hertz
Ritorno in Borsa
Chiudi

Uscita dal Chapter 11 nello scorso luglio Hertz, ieri, 9 novembre, è tornata sul mercato azionario, quotando al Nasdaq 44.520.000 azioni ordinarie al prezzo di 29 dollari. La giornata si è chiusa con un valore per l’azione HTZ (questo il simbolo dato alla società di Estero, Florida, da parte del mercato borsistico newyorchese) in calo a 26,25 dollari. Ricordiamo che Hertz prevede di riacquistare dai sottoscrittori 10.344.828 azioni con un prezzo di acquisto aggregato di 300 milioni di dollari. Accanto al ritorno in Borsa, Hertz propone anche dei warrant ora negoziabili sul mercato, un’offerta che si dovrebbe chiudere entro il 12 novembre. Il delisting delle azioni del colosso dell’autonoleggio statunitense avvenne il 30 ottobre 2020, per poter entrare nel sistema a stelle e strisce di protezione dai creditori. 

Querelle Tesla. Grande euforia aveva dato al settore, e al titolo Tesla, la notizia che Hertz aveva ordinato ben 100.000 auto elettriche del costruttore californiano. Anche se pochi giorni dopo il "solito" tweet di Elon Musk aveva raffreddato gli entusiasmi, affermando che "nessun contratto è stato ancora firmato", mentre Hertz replicava che alcune vetture sarebbero già entrate in flotta. Se, ancora, non si sa se la firma sia avvenuto o no – gli analisti pensano di sì…- l’uscita del tycoon sudafricano trapiantato negli States potrebbe essere semplicemente dovuta a una cautela a causa dei problemi di consegna delle Model 3. 

COMMENTI