ISCRIVITI GRATIS
Ricevi gratis la rivista Fleet&Business e la Newsletter
Quattroruote Fleet&Business è la nuova rivista firmata Quattroruote pensata per chi, all’interno delle società, si occupa della mobilità del loro personale e della gestione dei veicoli aziendali.

con il supporto di
Noleggio

Noleggio
Federconsumatori lancia l'allarme sui rincari: a giugno +67%

Noleggio
Federconsumatori lancia l'allarme sui rincari: a giugno +67%
Chiudi

Federconsumatori lancia l'allarme sul continuo rincaro delle tariffe per l'autonoleggio in vista della stagione estiva in Italia. "Molti cittadini hanno cominciato a pianificare le vacanze, così da approfittare delle offerte più vantaggiose e rientrare nel budget disponibile, sempre più ristretto. Nessuno, infatti, vorrebbe rinunciare a qualche giorno di relax, ma ad intralciare i programmi delle famiglie concorrono i rincari: non solo quelli dei costi energetici e dei carburanti, anche il noleggio auto non frena la sua corsa", sottolinea l'associazione, facendo riferimento ai dati del monitoraggio condotto dall'Osservatorio Nazionale Federconsumatori dopo le denunce di aumenti "incredibili" presentate da molti cittadini. In particolare, nella settimana dal 20 al 26 giugno, il noleggio di un’utilitaria di media grandezza a benzina, senza assicurazione supplementare e accessori, costa 634,52 euro, circa il 67% in più rispetto ai 379,22 euro registrato nel pari periodo dell'anno scorso. 

La segnalazione. Dal monitoraggio, che evidentemente non tiene conto delle problematiche affrontare dal settore, a partire dall'assenza di prodotto, e delle iniziative attuate per risolverle, tra cui l'inserimento nelle flotte di veicoli di qualsiasi tipologia, emerge, inoltre, che i costi più elevati vengono applicati a Bari, Palermo, Catania, Olbia ed Alghero, mentre i rincari maggiori si hanno presso le stazioni e gli aeroporti di Milano, Torino, Roma e Napoli (con aumenti anche del 100% rispetto a giugno 2021). Di conseguenza, Federconsumatori intende inviare una segnalazione all’Autorità Garante della Concorrenza e Del Mercato e all’Autorità di Regolazione dei Trasporti, per invitarle "ad approfondire le ragioni e le dinamiche di tali sproporzionati prezzi e a intervenire per limitare le speculazioni in atto, che gravano sulle famiglie e danneggiano un settore, quello del turismo, già fortemente compromesso dalla pandemia".

COMMENTI

  • Sono le leggi del mercato, non ne farei grandi drammi, qui non parliamo di un bene di prima necessità ma di una scelta opzionale, se il noleggio di un'auto nei posti vacanzieri costerà più dell'intero soggiorno, le persone si regoleranno di conseguenza e si sposteranno col trasporto pubblico. Quando il fatturato delle compagnie di noleggio calerà vistosamente rispetto all'anno precedente, queste dovranno fare le loro valutazioni....
  • I primi di agosto dovrò essere in Sardegna. Avrei voluto fermarmi una settimana: noleggio di una Panda 1600 euro. Risultato: non mi fermo in Sardegna. La Regione dovrebbe imporre dei massimali per vuole noleggiare automezzi sul territorio.
  • e dove sta la novità? 10 anni fa in Calabria presi una panda per 2gg, a marzo. ho speso meno di 60 euro. (quini meno di 30 al giorno) l'estate di seguente, stesso autonoleggio, me ne chiesero 750 per 17gg (circa 45/gg), nonostante gli sconti dovuti al noleggio più lungo...