ISCRIVITI GRATIS
Ricevi gratis la rivista Fleet&Business e la Newsletter
Quattroruote Fleet&Business è la nuova rivista firmata Quattroruote pensata per chi, all’interno delle società, si occupa della mobilità del loro personale e della gestione dei veicoli aziendali.

con il supporto di
Noleggio

Car sharing
Enjoy a Torino diventa elettrica con 100 Xev Yoyo

Car sharing
Enjoy a Torino diventa elettrica con 100 Xev Yoyo
Chiudi

Un anno fa, la svolta ibrida, con le Fiat 500 Hybrid sbarcate a Roma, Milano, Firenze, Bologna e Torino. Ora, per il momento solo nel capoluogo sabaudo, la flotta di Enjoy, il car sharing di Eni, diventa anche elettrica con l’introduzione delle city car Xev Yoyo, un simpatico e ultracompatto quadriciclo elettrico presentato lo scorso settembre, capace di una velocità massima di 80 km/h e con un’autonomia fino a 150 km (e già in vendita a 13.900 euro). La macchinina a batteria, lunga appena 2,5 metri, nasce da una idea italiana, ed è prodotta in Cina attraverso processi di stampa 3D. Già al debutto in Italia, il costruttore aveva annunciato di aver siglato un accordo con Eni per sviluppare un network europeo di stazioni per la sostituzione rapida degli accumulatori da 10,3 kWh, denominato Xev Battery Xchange, che sarebbe stato integrato nella rete delle aree di servizio già esistenti. Una soluzione che nelle intenzioni dell’azienda, avrebbe permesso di recuperare il 100% dell'autonomia in pochi minuti, come vera e propria alternativa alla ricarica tradizionale (che invece richiede circa 3 ore). Il nuovo passo, annunciato oggi, è che le Yoyo entreranno a far parte della flotta Enjoy, cioè nel car sharing, nella città di Torino. Il progetto è stato presentato al Palazzo di Città alla presenza di Chiara Foglietta, assessora alla Mobilità e Trasporti, e di Fabrizio Ricca, assessore alle Politiche Giovanili, Sport e Internazionalizzazione del Piemonte, intervenuti con Giuseppe Ricci, direttore generale Energy Evolution di Eni, e a Lou Tik, fondatore e ad di Xev.

Cento esemplari, per ora. Tramite l’app Enjoy, a Torino sarà quindi possibile noleggiare una delle cento Yoyo di color verde lime, che si uniscono alla flotta già disponibile in città, composta da 300 veicoli tra auto e cargo. Le city car su strada saranno sempre disponibili su strada con una ricarica della batteria superiore al 30%. "Ridurre le emissioni inquinanti, diminuire la circolazione dei mezzi privati favorendo il trasporto pubblico e l’utilizzo dei mezzi in condivisione sono obiettivi per dare corpo a quella mobilità intelligente, responsabile e interconnessa che abbiamo in mente", ha spiegato Foglietta. "Il potenziamento della flotta di Enjoy con l’immissione in servizio di 100 nuove auto elettriche va in questa direzione accrescendo e migliorando l’offerta di alternative al mezzo privato a disposizione dei cittadini e favorendo l’intermodalità del trasporto pubblico". Da parte sua, l’assessore regionale ha sottolineato che "il Piemonte ha investito quasi 200 milioni di euro per rinnovare ad esempio il parco circolante del trasporto pubblico locale, anche con la trasformazione degli autobus da diesel a elettrico, per incentivare l’acquisto degli abbonamenti e per il rinnovo delle flotte aziendali e dei veicoli dei cittadini".

I numeri di Enjoy a Torino e in Italia. Dal suo arrivo sotto la Mole, nel 2015, Enjoy ha reso il car sharing una soluzione di mobilità alternativa sempre più popolare all’utilizzo dei mezzi privati, con oltre 2 milioni di noleggi realizzati in città. L’utilizzo dei veicoli Enjoy a Torino, tra l’altro, consente vantaggi come l’accesso gratuito alle Ztl (zone a traffico limitato) Centrale e Romana, e il parcheggio gratuito sulle strisce blu. In Italia, Enjoy conta oltre un milione di clienti e ha superato i 14 milioni di noleggi dal 2013 a oggi, con una flotta complessiva di 2.500 veicoli. Nei prossimi mesi, il car sharing elettrico con le city car Yoyo verrà introdotto anche a Milano, Bologna, Firenze e Roma. Per le Yoyo, come per le 500 e le altre auto della flotta, la tariffa è di 29 centesimi al minuto.

COMMENTI