La Chevrolet Matiz, una delle auto più economiche del mercato, ha beneficiato di un leggero restyling. Dopo il debutto al Salone di Barcellona di inizio giugno, la rinnovata Matiz, ex Daewoo, è già in vendita in Italia.

A parte i discreti rinnovamenti estetici, come l'apertura di piccole prese d'aria con griglia nera all'anteriore e l'aggiunta di modanature esterne nere, la piccola cinque porte rimane se stessa. Anche i motori non cambiano: disponibile un tre cilindri da 800 cm³ da 52 CV, abbinato a un cambio manuale a cinque marce o a un automatico a quattro rapporti, oppure un più "sportivo" quattro cilindri 1000 da 67 CV, solo col manuale.

La versione base della Matiz costa 8000 euro tondi tondi (Ipt esclusa), ma di serie offre davvero poco: Abs con Ebd, airbag frontale guidatore e passeggero, alzacristalli elettrici solo anteriori, chiusura centralizzata. Per avere almeno il servosterzo e la possibilità di equipaggiarla con il climatizzatore manuale, optional a 750 euro, bisogna scegliere la versione Planet (8720 euro).

Al massimo la piccola Chevrolet arriva a costare 10.720 euro, nella versione automatica, con radio cd, cerchi di lega e climatizzatore manuale di serie. La vernice metallizzata è in listino a 300 euro. La Matiz si può avere senza sovrapprezzo anche con impianto Gpl, che consente di abbassare ulteriormente i costi di gestione.